Articoli con tag Sai Baba

MORTE di CHAVEZ. Maduro il devoto del guru Sathya Sai Baba (articolo tradotto ita.)

10 Marzo 2013

Il Vice Presidente venezuelano aveva incontrato il guru nel 2005 con la moglie

Sathya Sai Baba è stato accusato di abusi sessuali da parte di diversi discepoli

 

SAI_BABA_JAN2011_NIK_2692

 

Isabel Munera | Madrid | 2013/08/03

Libera traduzione a cura Favisonlus

Sathya Sai Baba èmorto nel 2011 all’età di 84 anni.

Il rapporto di Maduro con il guru indiano risale al 2005, quando il vicepresidente venezuelano e candidato del chavismo gli fece visita in India. Di quell’incontro ci sarebbe una foto in ricordo di un molto più giovane Maduro rigorosamente vestito di bianco

A questa visita, che non fu la prima, seguirono molte altre negli anni successivi. L’uomo forte del chavismo era convinto dei vantaggi che gli potevano derivare dalla amicizia col famoso santone.

In quella occasione, Maduro, che aveva ottenuto la leadership dell’Assemblea Nazionale, partecipò in compagnia della moglie, Cilia Flores, Procuratore Generale, e diverse persone del suo seguito e “soggiornò per due giorni nel residence per VIP” del centro di Sai Baba nello stato di Puttaparthi, come ha spiegato il suo portavoce, A. Anantharaman, e che crede che “la sua fede influenzerà il suo modo di fare politica.”

Il conduttore di metro a Caracas, sindacalista, Presidente dell’Assemblea Nazionale, ministro degli Esteri e vice presidente, Maduro ha sempre unito la sua professione con la fede, e in ciascuno dei suoi uffici non manca mai un ritratto del suo santone.

Anche se può sembrare strano questa venerazione per un guru indiano, il movimento Sai Baba (che gestisce 6.800 milioni di euro provenienti da donazioni) si stabilì in Venezuela nei primi anni ’70 e gode di grande popolarità in questo paese e conta all’incirca 200.000 seguaci.

Infatti, quando due anni fa il guru è morto, il Parlamento del Venezuela ha dichiarò il lutto nazionale, come pubblicato dal quotidiano venezuelano El Universal ‘.

Sai Baba, il cui vero nome era Sathyanarayana Raju, ha milioni di seguaci in tutto il mondo, tra cui politici, attori e atleti, che seguono i suoi insegnamenti basati su “l’universalità dell’amore, della verità e della pace.”

Convinto della sua natura divina (credeva di essere l’incarnazione della trinità del pantheon indù  composta da Brahma, Vishnu e Shiva), il Guru è diventato famoso in Occidente negli anni ’70 grazie al movimento ‘hippy’ e il suo stile peculiare: capelli afro e lunga veste arancio.

Si vantava di miracoli e affermava di essere in grado di creare cibo dalla cenere e gioielli dalla bocca.

Anche se diversi discepoli dissero di aver subito abusi sessuali da parte del guru, la polizia non lo ha mai accusato formalmente e anche un ex ministro indiano venne pubblicamente in sua difesa. Al suo funerale non sono mancate importanti personalità indiane come Sonia Gandhi, leader del Partito del Congresso, e Manmohan Singh, attuale Primo Ministro.

, , , , , , , , ,

Lascia un commento

El santón de Nicolás Maduro / MORTE CHAVEZ. Chi è Maduro, il presidente ad interim, devoto del guru Sathya Sai Baba

  • El vicepresidente venezolano visitó al gurú en 2005 con su mujer

  • Sathya Sai Baba fue acusado de abusos sexuales por varios discípulos

Isabel Munera | Madrid | 8/03/2013

1362685277_0Su ídolo y mentor Hugo Chávez lo nombró su sucesor y, ahora, Nicolás Maduro ha recibido la bendición del movimiento de su santón, el popular líder espiritual indio, Sathya Sai Baba, fallecido en 2011 a los 84 años.

La relación de Maduro con este gurú indio se remonta a 2005, cuando el vicepresidente venezolano y candidato del chavismo lo visitó en India. De aquel encuentro quedaría una foto para el recuerdo de un Maduro mucho más joven vestido de riguroso blanco.

A esta visita, que no fue la primera, le siguieron otras tantas en los años siguientes. El hombre fuerte del chavismo estaba convencido de los beneficios que podía reportarle la compañía del famoso santón.

En aquella ocasión, Maduro, que ostentaba la jefatura de la Asamblea Nacional, acudió en compañía de su mujer, la procuradora general Cilia Flores, y varias personas de su entorno y «se alojó en durante dos días en la residencia VIP» del Centro Sai Baba de la localidad de Puttaparthi, según explica en declaraciones a Efe su portavoz, A. Anantharaman, que considera que «su fé influirá en su manera de hacer política».

Conductor de metro en Caracas, sindicalista, presidente de la Asamblea Nacional, ministro de Exteriores y vicepresidente, Maduro ha compaginado siempre su profesión con su fé, y en cada uno de sus despachos nunca ha faltado un retrato de su santón.

Aunque pueda parecer extraña esta veneración hacia un gurú indio, el movimiento de Sai Baba (que gestiona 6.800 millones de euros procedentes de donaciones) se estableció en Venezuela a principios de los 70 y goza de una gran popularidad en este país, donde cuenta con alrededor de 200.000 seguidores.

De hecho, cuando el gurú falleció hace dos años, el Parlamento de Venezuela emitió una declaración de duelo nacional, según publica el diario venezolano ‘El Universal’.

Sai Baba, cuyo verdadero nombre era Sathyanarayana Raju, tiene millones de seguidores en todo el mundo entre ellos políticos, actores y deportistas, que siguen sus enseñanzas basadas en «la universalidad del amor, la verdad y la paz».

Convencido de su naturaleza divina (creía ser una encarnación de la trinidad del panteón hindú formada por Brahma, Vishnú y Shiva), el gurú se hizo famoso en Occidente en la década de los 70 gracias al movimiento ‘hippie’ y su peculiar estilo: melena afro y larga túnica naranja.

Presumía de hacer milagros y afirmaba ser capaz de sacar comida de la ceniza y joyas de la boca. Aunque varios discípulos aseguraron haber sufrido abusos sexuales por parte del gurú, la policía no lo acusó nunca formalmente e incluso un ex ministro indio llegó a defenderlo públicamente. En su funeral no faltaron tampoco importantes personalidades indias como Sonia Gandhi, líder del Partido del Congreso, y Manmohan Singh, actual jefe del Ejecutivo.

Fonte: EL MUNDO

http://www.elmundo.es/america/2013/03/07/venezuela/1362685277.html

LEGGI ANCHE ARTICOLO “MORTE CHAVEZ / Chi è Maduro, il presidente ad interim, devoto del guru Sathya Sai Baba“, pubblicato dalla redazione de ilsussidiario.net, qui

http://www.ilsussidiario.net/News/Cronaca/Chi-e-/2013/3/7/MORTE-CHAVEZ-Chi-e-Maduro-il-presidente-a-interim-devoto-del-guru-Sathya-Sai-Baba/370658/

, , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Abuse Tracker

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

GeoPoliticaMente

"Siamo tutti sotto lo stesso cielo, ma non tutti abbiamo lo stesso orizzonte" (K. Adenauer)

Penelope Italia - Associazione Nazionale delle Famiglie

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

psicosi2012

Le risposte della scienza alle profezie del 2012

MedBunker - Le scomode verità

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

L'inferno degli Angeli

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

CrimeVictimPsicantropos

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

Skeptic.com

Promoting Science and Critical Thinking

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

Sito ufficiale del Ce.S.A.P - Centro Studi Abusi Psicologici (R) - Home Cesap

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

a i i a p

Asociación Investigación Abuso Psicológico

Sentenze Cassazione

Informazione giuridica a portata di click...

BRAINFACTOR Cervello e Neuroscienze

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

State of Mind

Psicologia, Psicoterapia, Psichiatria, Neuroscienze.

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.