Messe nere a pochi passi da Bonaria

Dentro la “grotta” simboli esoterici e scritte che inneggiano al diavolo.

Scavalchi la recinzione del terreno sportivo dell’istituto Alberti e ti ritrovi immerso nella roccia e nei cespugli. Via Ravenna, a pochi passi dalla Basilica di Bonaria, c’è una sorta di rifugio dove si ritrovano i satanisti. Una “grotta” che non lascia spazio all’immaginazione ma certifica con scritte (“lasciate ogni speranza o voi che entrate”) e simboli esoterici (croci rovesciate), il richiamo ai riti dei satanisti.

Non solo i graffiti rimandano al sabba ma anche una sorta di arredamento naturale che si trova all’interno del rifugio: un blocco di cemento al centro che probabilmente serve come tavolo e altre cinque pietre attorno adibite ad accogliere gli adepti. Un vero e proprio luogo di culto dove si riuniscono i devoti del diavolo. Secondo il rapporto dell’associazione “Antiplagio” l’occultismo nell’Isola è vivo e fa proseliti: solo a Cagliari ci sarebbero un centinaio di maghi e stregoni.

Giovedì 24 gennaio 2013

 

Fonte: L’Unione Sarda

http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/302249

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...