Blitz della troupe televisiva LE IENE: obiettivo don Filippo Bellini parroco noto per presunti riti di guarigione ed “esorcismi” a pagamento.

4/9/2014

di Marco Baronti

La trasmissione Le Iene a Castelmartini per il prete esorcista

LARCIANO – Lo scorso martedì alcuni operatori de Le Iene, nota trasmissione televisiva, si sono presentati a Larciano per intervistare il parroco, Don Filippo Bellini, e chiedergli riscontri su le presunte pratiche di esorcismo a pagamento nei confronti dei propri fedeli.

Le telecamere sono spuntate nel pomeriggio e durante il funerale di una parrocchiana, l’inviato della trasmissione ha cercato di “bloccare” il parroco, così da potergli parlare e chiedergli chiarimenti su alcune testimonianze che lo hanno messo al centro di questa vicenda paradossale. Durante la funzione religiosa hanno atteso pazientemente che il prete concedesse loro delle risposte. Invano, il parroco si è defilato, mentre alcune mamme attendevano l’uscita dei loro figli dalla lezione di catechismo si sono allarmate per l’intrusione dell’èquipe televisiva. Ne è nato uno scandalo in diretta. Ora in paese quasi tutti affermano di sapere già da tempo dei riti a pagamento che Don Bellini opera ai fedeli convinti di essere posseduti dal diavolo.

Proprio nel settembre dello scorso anno un caso simile fu scoperto in una parrocchia di Pistoia sempre da Le Iene. In quel caso il prete in questione praticava esorcismi prendendo a schiaffoni coloro che volevano essere liberati dal male. La segnalazione arrivò da una donna che aveva portato il proprio figlio autistico di 7 anni dal parroco sperando che potesse guarirlo con pratiche religiose e che invece veniva preso a sberle. La magistratura dopo quel servizio iniziò ad occuparsi del caso.

Fonte: Reportpistoia

http://www.reportpistoia.com/valdinievole/item/10717-la-trasmissione-le-iene-a-castelmartini-per-il-prete-esorcista.html

 

Arrivano “Le Iene”, parroco in fuga inseguito tra le tombe

Blitz della troupe di Italia Uno al cimitero di Castelmartini al termine di un funerale: obiettivo don Filippo Bellini

di Sara Bruni

LARCIANO. Incursione de Le Iene di Mediaset a Castelmartini, martedì pomeriggio, non senza creare un certo scompiglio nella comunità locale.

Nel mirino dello staff del popolare programma di Italia Uno è finitoDon Filippo Bellini, a lungo reggente della parrocchia di San Donnino Martire a Castelmartini, attualmente già destinato dal Vescovo della diocesi di San Miniato a ricoprire a breve l’incarico di parroco a Fauglia. Le Iene, un uomo e una donna rigorosamente vestiti di nero, hanno approfittato di una celebrazione funebre per tendere il loro “agguato” a Don Filippo, sotto gli occhi stupiti di parenti, amici e conoscenti della defunta. «Eravamo al cimitero per la tumulazione – spiega un testimone – e finiti i rituali canonici, il parroco si è avvicinato all’uscita per andarsene».

La gente intorno al loculo, improvvisamente, ha sentito qualcuno dall’ingresso del cimitero invocare l’intervento dei carabinieri. Il primo pensiero dei tanti presenti è stato quello di un incidente, ma dopo pochi istanti è rientrato Don Filippo, seguito appunto dalle due Iene. «Tra l’altro il parroco – prosegue il testimone – solitamente ha un’andatura molto tranquilla, si aiuta appoggiandosi al bastone anche durante le processioni ed in effetti aveva con sé il bastone anche martedì pomeriggio».

Il tragitto dalla chiesa al cimitero, distante duecento metri, l’aveva fatto in auto e non a piedi, proprio in virtù di queste sue difficoltà a deambulare. «Abbiamo visto rientrare il parroco – raccontano ancora alcuni dei presenti – a passo decisamente svelto. Dietro di lui, sono entrati un uomo e una donna. Entrambi avevano il doppiopetto nero, lui con i capelli brizzolati e con gli occhiali da sole in testa».

Microfono alla mano, telecamere accese ed un paio di uomini ben piazzati a guardare loro le spalle, la coppia si è messa alle calcagna del prete, che tuttavia non ha mostrato di voler rispondere alla loro domande. «Si vedeva che gli facevano delle domande – conclude il testimone – mentre lui camminava velocemente tra le tombe per schivare i due intervistatori “molesti” e parlava al cellulare. Il tutto è durato 5, forse anche 10 minuti buoni, lasciando tutti sbalorditi. Una parente della defunta è andata anche a protestare con gli uomini che stavano di guardia alla coppia. Poi il parroco è riuscito a guadagnare l’uscita, è salito su un’auto e dopo poco sono arrivati i carabinieri».

Lo staff de Le Iene nel frattempo si era già dileguato. Una situazione troppo particolare per non fare immediatamente il giro del paese, dove don Filippo è molto conosciuto anche per le messe di guarigione, (ma c’è chi parla anche di esorcismi), che celebrava nella parrocchia e che, nell’aprile del 2013, era valsa una nota ufficiale della Diocesi, in cui si precisava che «Don Filippo Bellini, non è “esorcista” e non ha avuto alcun incarico in tal senso da parte di monsignor vescovo. Non può quindi nemmeno essere chiamato in questo modo».

 

Fonte: Il Tirreno

http://iltirreno.gelocal.it/montecatini/cronaca/2014/09/04/news/arrivano-le-iene-parroco-in-fuga-inseguito-tra-le-tombe-1.9865546

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...