Satanismo giovanile e new age. Per il GRIS della diocesi riminese, fenomeni da non sottovalutare

12 Febbraio 2014

Satanismo: la situazione è preoccupante

Elena Melis del Gris commenta la lettera del 16enne affascinato dal demonio. Il problema è anche la New Age

RICCIONE – Non c’è da scherzarci. Le lettere di Berlicche è il titolo di un delizioso romanzo di Clive Staples Lewis, che mette alla berlina il Diavolo usando le sue stesse strategie: umorismo, intelligenza e un pizzico di malizia. Il sedicenne di Riccione, invece, sedicente satanista, al demonio non scrive delle lettere, ma delle preghiere.

Quanto svelato da Don Giorgio dell’Ospedale, che guida la parrocchia più numerosa di Riccione, gli Angeli Custodi, qualche timore, è inutile negarlo, lo desta. Proprio perché non si tratta di un racconto su Satana, né di un appunto buttato lì, ma di una vera e propria preghiera, con tutti i crismi di un atto blasfemo. «Una certa cultura vicina all’occultismo e al satanismo è diffusa, anche nel nostro territorio: passa attraverso un certo genere di musica e di canzoni, ma soprattutto tramite Internet», ci ragguaglia Elena Melis, presidente del Gruppo di Ricerca ed Informazione Socio-Religiosa della Diocesi di Rimini.

Dati sul satanismo in Provincia non ce ne sono («se esistono, si parla di aggregazioni che tentano di restare segrete»), ma è chiaro che «tramite Internet è facilissimo creare gruppi: se lei digita la parola “Satana” può avere ogni informazione necessaria ad affiliarsi a realtà che non hanno per forza sede in questo territorio». La seduzione del demonio sembra colpire per lo più i ragazzi. «Proprio per questo, non bisogna lasciarli soli. I ragazzi vivono un periodo particolarmente delicato, legato alla crescita ma anche alla crisi economica e ancor più educativa. Sono smarriti, confusi, disorientati».

La naturale esigenza della felicità. Ma come penetrare questa solitudine? «Dobbiamo prestare ascolto alle loro domande. Ragionare insieme a loro: risposte come il satanismo non portano da nessuna parte, anzi, portano danni, spesso connessi a reati. Il satanismo promette risposte “magiche” a problemi che sono psicologici». Il problema è che quando un ragazzo pensa di non fare nulla di male, già è azzannato dal male. «Chi è cristiano sa che Satana è una presenza operante e desta preoccupazione il fatto che qualcuno, sicuramente fragile, lo preghi, tributandogli fede. Il rischio di parlarne è quello di sollecitare una certa curiosità: piuttosto, bisogna insistere sull’esigenza di bene e di felicità che anima tutti gli uomini, una esigenza che pretende risposte serie, vere».

Gli sciamani in spiaggia. Per ogni problema di questo tipo, il Gris ha una sede riminese (in via IV Novembre, 35) e uno spazio Internet (www.grisrimini.org). Ma pare che la Riviera, più visibilmente, abbia un altro problema, «i gruppi locali che crescono legati al mondo dell’esoterismo New Age, un fenomeno multiforme e difficile da classificare, molto vivo nel nostro territorio». Ci faccia un esempio. «Appuntamenti come “Le Spiagge del Benessere”, dove non di rado in mezzo a eventi innocui si può vedere lo sciamano sul bagnasciuga, chi legge i tarocchi, chi mette in contatto con le “entità”. Dalla partecipazione sporadica all’affiliarsi a una setta il passo può essere breve». La vita è una battaglia. Il grande nemico è il Nemico, il demonio. Occhi aperti, gente.

 

FONTE: ROMAGNA noi

http://www.romagnanoi.it/news/rimini/1215002/Satanismo–la-situazione-e-preoccupante.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...