Sicurezza e salute dei minori. Perché la libertà religiosa deve essere controbilanciata dalla responsabilità.

10 Marzo 2015

NOTA: Leggi in margine all’articolo libera traduzione a cura favisonlus

.

Religious Freedom Balanced With Responsibility

Kristen A. Feemster is a pediatric infectious diseases physician and health services researcher at the Children’s Hospital of Philadelphia and University of Pennsylvania School of Medicine.

 

As a nation, we value freedom of speech and religion, but we also have a responsibility to ensure that decisions based upon this freedom do not bring harm to others, especially those who are not able to make decisions themselves.

Parental autonomy gives parents the primary responsibility for deciding how to raise their children and keep them from harm’s way. Parents decide what their children eat, where they go to school, whether and when they watch television. Most important, parents impart values. But this private realm lies within a public sphere that also has a responsibility to ensure that children are safe and healthy.

As a pediatric health care provider, I am often confronted with the difficult question of whether the religious beliefs of parents should guide the treatment of their children, even if it means harm to the child. I know that our courts have found that the Constitution leaves room for society to protect children. “Parents may be free to become martyrs themselves, but it does not follow they are free … to make martyrs of their children,” the Supreme Court ruled in 1944, finding that religious freedom did not justify letting parents violate child labor laws. That decision was cited in 1990 by a Philadelphia court that permitted the imposition of compulsory vaccination during a measles outbreak in which five children associated with a faith healing religious group died. The same rationale applied in the 2013 prosecution of a Philadelphia couple practicing faith healing after two of their children died from untreated pneumonia.

These deaths were all preventable.

I see continued examples of preventable harm to children associated with the practice of religious beliefs. Since 2000, there have been 17 cases of herpes simplex virus infection in baby boys who had undergone a circumcision practice observed in some ultra-Orthodox Jewish communities. In these instances, parents may be aware of the risk associated with their decisions, but when it is a matter of life or death or there is potential for severe illness, society has an obligation to stand up on behalf of children who do not yet have their own informed voice.

This does not mean that it is impossible to respect the practice of religious beliefs while preventing harm. While religious belief systems may vary significantly, most share the general principles of respect for life and caring for others, especially for those who are most vulnerable. Our Constitution protects these practices. But that same Constitution has recognized that we are all responsible for ensuring that children have an opportunity for a safe and healthy life.

 

FONTE: THE NEW YORK TIMES

http://www.nytimes.com/roomfordebate/2015/03/10/parents-beliefs-vs-their-childrens-health/religious-freedom-balanced-with-responsibility

 

La libertà religiosa va equilibrata dalla responsabilità

 

Come nazione, diamo valore alla libertà di parola e di religione, ma abbiamo anche la responsabilità di garantire che le decisioni basate su questa libertà non provochino danni a terzi, in particolare a coloro che non sono in grado di prendere decisioni proprie.

L’autonomia parentale da ai genitori la responsabilità principale di decidere come crescere i loro figli e tenerli lontani dai pericoli. I genitori decidono come nutrire i loro figli, dove mandarli a scuola, se e quando guardare la televisione. E, fatto più importante, i genitori impartiscono i valori. Ma questo regno privato si trova all’interno di una sfera pubblica che ha anche la responsabilità di garantire che i bambini siano sicuri e sani.

Come pediatra, mi confronto spesso con la difficile questione se le convinzioni religiose dei genitori debbano determinare la cura dei loro figli, anche se questo significa danneggiare i bambini. So che i nostri tribunali hanno scoperto che la Costituzione lascia spazio alla società per proteggere i bambini. “I genitori possono essere liberi di rendersi martiri, ma ciò non significa che sono liberi … di rendere martiri i propri figli”, ha stabilito la Corte Suprema nel 1944, sentenziando che la libertà religiosa non giustificava che i genitori violassero le leggi sul lavoro minorile.

Tale decisione è stata citata nel 1990 da un tribunale di Philadelphia che permise l’istituzione delle vaccinazione obbligatoria durante un’epidemia di morbillo in cui cinque bambini appartenenti a un gruppo religioso di guarigione perirono. La stessa logica fu applicata nel 2013 nel caso di una coppia di Philadelphia praticante una fede di guarigione dopo che due dei loro figli morirono di polmonite non curata.

Queste morti erano tutte prevenibili.

Vedo continui esempi di danno evitabile ai bambini, associati alla pratica delle credenze religiose. Dal 2000, ci sono stati 17 casi di infezione da virus herpes simplex di neonati che avevano subito la pratica della circoncisione osservata in alcune comunità ebraiche ultra-ortodosse. In questi casi, i genitori possono essere consapevoli dei rischi associati con le loro decisioni, ma quando si tratta di una questione di vita o di morte o di rischio di malattia grave, la società ha l’obbligo di attivarsi per la tutela dei bambini.

Ciò non significa sia impossibile rispettare le pratiche di credenze religiose evitando i danni. Mentre i sistemi di credenze religiose possono variare in modo significativo, la maggior parte condividono i principi generali del rispetto della vita e la cura per gli altri, soprattutto verso coloro che sono più vulnerabili. La nostra Costituzione protegge queste pratiche. Ma quella stessa Costituzione ha riconosciuto che siamo tutti responsabili di assicurare che i bambini abbiano l’opportunità di una vita sana e sicura

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...