CULTI DISTRUTTIVI: AUM SHINRIKYO. A vent’anni dalla strage ancora sconcerto e domande. In un mondo in cui aumentano fanatismi ed estremismi religiosi è oggi più che mai necessario comprendere la tragedia che sconvolse il Giappone

19 Marzo 2015

“In un momento in cui il mondo è alle prese con l’ascesa dell’ estremismo, in particolare quella  del sedicente Stato Islamico (IS) – che ha brutalmente giustiziato due ostaggi giapponesi quest’anno – capire esattamente cosa è successo e perché, è più importante che mai”

Kimiaki Nishida

professore di psicologia sociale

alla Rissho University

NOTA: Leggi in margine all’articolo libera traduzione a cura favisonlus

Tokyo subway attacks: Japan still baffled 20 years on

As Japan prepares to mark the 20th anniversary of a fatal nerve gas attack on Tokyo’s subway, experts say the horrifying case still leaves more questions than answers about what motivated the killings.

Thirteen people died and 6,000 were sickened after the apocalyptic Aum Supreme Truth cult released Nazi-developed sarin in five subway trains during co-ordinated rush-hour attacks on March 20, 1995.

Despite a plethora of trials over the last two decades that have put 13 people, including cult leader Shoko Asahara, on death row, the reasons behind the shocking episode remain unclear.

Particularly baffling is the fact that those responsible for the cult’s worst crimes were some of Japan’s best and brightest — scientists and doctors who had graduated from the country’s top universities.

The high-profile trials could have been “an opportunity for Japan to share insights with the world as it fights terrorism, by fully understanding what happened with Aum, not just dealing with the crimes and charges at hand” said Kimiaki Nishida, a social psychology professor at Rissho University.

At a time when the world is grappling with a rise in extremism, in particular the self-styled Islamic State (IS) group — which brutally executed two Japanese hostages this year — understanding exactly what happened and why is more important than ever, he said.

“I see that similar types of young people are getting sucked in (to IS) today,” Nishida added.

“They are looking for a place where they are highly valued, feel that they are needed, and are praised for being useful to others.”

Blind mystic

Japan had watched with a nervous fascination as Aum germinated and expanded in the 1980s and 1990s.

The half-blind mystic Asahara, now 60, was a guest on television shows, where he was treated with a mixture of awe and curiosity.

His blend of Buddhist and Hindu dogma, liberally sprinkled with visions of the apocalypse, attracted more than 10,000 followers at its height.

Believers were told that Asahara was a saviour who could wash the world of its sins as it rolled towards its unavoidable end.

Asahara became obsessed with the idea his enemies would attack him and secretly ordered followers to produce sarin at what was later discovered to be a sophisticated chemical weapons laboratory.

In what some believe was an attempt to divert the authorities that Asahara thought were closing in on his base in the foothills of Mount Fuji, he sent five teams of two people to attack the Tokyo subway, which is used by millions of daily commuters in the sprawling metropolis.

Five adherents — among them a senior medical doctor and several high-flying physicists — dumped packages of sarin on busy trains, puncturing them with sharpened umbrella tips, before being driven away from a pre-determined station by their co-conspirators.

The nerve gas, so toxic that a single drop can kill a person, evaporated over the following minutes as thousands of unwitting commuters got on and off each train.

Staff and passengers were among the dead. Many of those sickened only realised what had happened as their symptoms worsened throughout the day and news broadcasts began piecing events together.

– Never disbanded –

Aum was never officially disbanded. It went bankrupt because of the massive damage payments it was forced to make to victims of its crimes.

Former members have continued under different groupings with new names, now collectively numbering roughly 1,650 people.

Some justify Asahara’s murderous orders as instructions to help his followers achieve enlightenment, according to the Public Security Intelligence Agency, which monitors cults.

The sect’s continued existence, albeit closely surveiled and in a different guise, worries those affected by the 1995 attack.

“The successor groups are still operating, and there is no telling what Aum followers will do,” said Shizue Takahashi, whose subway worker husband died in the attack.

Cultists who carried out the sarin attack are among those giving evidence in what is expected to be the final court case related to the subway gassing, after the 2012 arrest of the final fugitive.

Still, it prompts more questions than answers, said Yuji Nakamura, a lawyer who has dealt with a number of Aum cases.

“We are seeing death-row inmates… speak before our eyes. They are very articulate, bright and polite. Some of them behave almost like monks,” Nakamura said.

As the world reels from the latest murderous attack on a soft target — the killing of 19 people in a Tunisian museum, at least three of them Japanese — understanding what makes people susceptible to extremist groups is increasingly important, said academic Nishida.

“(Aum) Cult members did not hold grudges against their victims. Rather, they murdered and caused harm for what they believed were just reasons,” he said.

“Orders came from an absolutist figure — the guru — who was beyond human, who they believed could not make mistakes. They thought it would be wrong to question what he commanded.”

When the final legal chapter closes and the death sentences are carried out, Japan will lose an opportunity to explain what drives seemingly normal people to these extremes.

“Did we have the kinds of trials that did that? Did we fully understand (the cultists’) hearts and minds?” said Nishida.

Sarin gas: deadly nerve agent ©John Saeki/Adrian Leung (AFP)

 

 

FONTE: DAILY MAIL

http://www.dailymail.co.uk/wires/afp/article-3002043/Tokyo-subway-attacks-Japan-baffled-20-years-on.html

 

Attacchi alla metropolitana di Tokyo: il Giappone ancora perplesso 20 anni dopo

Il Giappone si prepara a celebrare il 20 ° anniversario del fatale attacco con gas nervino nella metropolitana di Tokyo.

Gli esperti affermano che il terribile evento lascia a tutt’oggi più domande che risposte sulle motivazioni che hanno spinto agli omicidi.

Tredici persone sono morte e 6.000 rimaste intossicate per il rilascio del sarin da parte del culto apocalittico nazista  Aum Suprema Verità,  su cinque treni della metropolitana durante gli attacchi coordinati nelle ore di punta il 20 marzo 1995.

Nonostante una pletora di prove nel corso degli ultimi due decenni, che hanno condotto 13 persone, tra cui leader della setta Shoko Asahara, nel braccio della morte, le ragioni che stanno dietro lo scioccante episodio rimangono poco chiare.

Particolarmente sconcertante è il fatto che i responsabili dei peggiori crimini della setta erano alcuni dei migliori e più brillanti medici e scienziati del Giappone, laureati presso le principali università del paese.

I processi di alto profilo avrebbero potuto essere “un’opportunità per il Giappone di condividere conoscenze con il mondo come combatte il terrorismo, attraverso la piena comprensione di quello che è successo con Aum”, ha detto Kimiaki Nishida, un docente di psicologia sociale presso l’Università Rissho.

In un momento in cui il mondo è alle prese con l’ascesa dell’ estremismo, in particolare del sedicente Stato Islamico (IS) – che ha brutalmente giustiziato due ostaggi giapponesi quest’anno – capire esattamente cosa è successo e perché è più importante che mai. Vedo che  giovani oggi vi aspirano  (all’ IS) “, ha aggiunto il professoreNishida.

“Sono giovani alla ricerca di un luogo in cui possono sentirsi molto valorizzati, pensano di essere necessari, apprezzati e utili agli altri.”

 

Il cieco mistico

Il Giappone aveva guardato  come Aum era cresciuto e si era ampliato negli anni 1980 e 1990.

Il mistico Asahara mezzo cieco, ora 60enne, è stato ospitato in trasmissioni televisive, dove è stato trattato con un misto di stupore e curiosità.

La sua miscela di dogmi buddisti e hinduisti, generosamente cosparsa di visioni dell’Apocalisse, ha attirato più di 10.000 seguaci al suo apice.

I discepoli  dicevano che Asahara era un salvatore che avrebbe ripulito il mondo dai suoi peccati perché rotolava  verso la sua fine inevitabile.

Asahara era ossessionato dall’idea che i suoi nemici lo avrebbero attaccato e segretamente ordinò ai seguaci di produrre il sarin in quello che è stato poi scoperto essere un sofisticato laboratorio di armi chimiche.

In quello che alcuni credevano essere un tentativo di sviare le autorità che Asahara credeva fosse conclusivo nella sua base ai piedi del Monte Fuji,  il guru mandò cinque squadre di due persone per attaccare la metropolitana di Tokyo, utilizzata da milioni di pendolari

Cinque aderenti – tra cui un vecchio medico e molti fisici quotati – gettarono sacchetti di sarin nei treni affollati,  forandoli col puntale acuminato dell’ombrello, prima di essere condotti fuori da una stazione pre-determinata dai loro co-cospiratori.

Il gas nervino, così tossico che una sola goccia può uccidere una persona, evaporò nei minuti successivi in cui migliaia di pendolari inconsapevoli prendevano o lasciavano i treni.

Il personale e i passeggeri furono tra i morti. Molti degli intossicati realizzarono ciò che era accaduto solo quando i sintomi peggiorarono durante il giorno e i telegiornali iniziarono a trasmettere gli eventi.

– Mai sciolto–

Aum non è mai stato sciolto ufficialmente. Andò in bancarotta a causa dei massicci risarcimenti danni per le vittime dei suoi crimini.

Ex membri hanno continuato sotto diversi raggruppamenti con nuovi nomi, che ora contano complessivamente circa 1.650 persone.

Alcuni giustificano gli ordini criminali di Asahara come istruzioni per aiutare i suoi seguaci a raggiungere l’illuminazione, secondo il Security Intelligence Agency pubblica, che controlla le sette.

La sopravvivenza della setta, anche se strettamente sorvegliata e in una veste diversa, preoccupa le persone colpite dall’attacco 1995.

“I gruppi successivi sono ancora in funzione, e non si può dire quello che faranno i seguaci di Aum “, ha detto Shizue Takahashi, il cui marito lavoratore della metro è morto durante l’attacco.

Gli adepti che avevano effettuato l’attacco  col sarin sono tra i testimoni in quello che dovrebbe essere il processo  finale relativo all’attacco  della metropolitana, dopo l’arresto nel 2012 dell’ultimo latitante.

Ciò nonostante, questo propone più domande che risposte, ha detto Yuji Nakamura, un avvocato che ha trattato una serie di casi di Aum.

“Stiamo osservando i condannati a morte … davanti ai nostri occhi. Sono molto svegli e gentili. Alcuni di loro si comportano quasi come monaci “, ha osservato Nakamura.

Mentre il mondo guarda l’ultimo attacco omicida su un bersaglio facile – l’uccisione di 19 persone in un museo tunisino, almeno tre di loro sono giapponesi – comprendere che cosa rende le persone suscettibili di unirsi  a gruppi estremisti è sempre più importante, ha ribadito l’accademico Nishida.

“I membri della setta (Aum) non serbavano rancore verso le loro vittime. Piuttosto, hanno ucciso e hanno causato danni per quello in cui credevano ” ha detto.

“Gli ordini provenivano da una figura assolutista – il guru – , che ritenevano divino e infallibile. Pensavano che sarebbe stato sbagliato mettere in discussione ciò che Asahara ordinava “.

Quando  il capitolo legale finale si chiuderà e le condanne a morte saranno eseguite, il Giappone perderà l’occasione per spiegare che cosa spinge persone apparentemente normali a questi gesti estremi.

“Abbiamo le prove del perché hanno fatto questo? Abbiamo compreso appieno i cuori e le menti (dei seguaci)?  ha concluso Nishida.

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...