Tra spirito e fatturato. Quanto è florido il mercato dell’editoria New Age

Febbraio 2015

Corpo, spirito e fatturato. La nuova era della New Age

Gli intellettuali non contemplano tra le cose umane certe case editrici e certi autori. Che contrariamente a loro vendono…

di 

Viene proprio da ridere a pensare alle ipotetiche fusioni tra editori e alla vetusta idea di fare una raccolta firme tra autori indignati che ancora non hanno capito, poveri loro, che in un’azienda editoriale idee e aspetto economico non sono universi separati.

E allora per vedere dove le cose vanno bene, e a fronte di fatturati in positivo si assume e si incrementano le vendite, bisogna citare editori che molti radical chic non contemplano nemmeno tra le cose umane: Uno Editori, Punto d’Incontro Edizioni, Macro, Anima edizioni. Chi? Direbbe qualcuno. Sono marchi editoriali, come nel caso di Macro che, nata nel 1987, vanta sette milioni di fatturato nel 2014, trenta dipendenti, e un titolo come The Secret (Il segreto) di Rhonda Byrne in classifica da anni e cinquecentomila copie vendute. Macro, come Anima Edizioni, coniuga la produzione di libri con eventi, video corsi digitali, portali molto attivi e ricchi di contenuti. Jonathan Falcone di Anima Edizioni assicura che, oltre all’incremento del 30% del fatturato rispetto all’anno precedente, il loro sito ha diciassette milioni di visualizzazioni e duecentocinquantamila utenti unici al giorno. «Noi», dice Falcone, «lavoriamo in quattordici e la nostra attenzione è rivolta all’editoria che parla di corpo, mente e spirito». Venticinque titoli all’anno, quattro produzioni video e duecentocinquanta eventi valgono ad Anima Edizioni una vivacità invidiabile. «I nostri titoli di punta? Anatomia della Guarigione di Erica Francesca Poli, Officina Alkemica di Salvatore Brizzi e Alimentazione naturale di Valdo Vaccaro» conclude Falcone che con una punta d’orgoglio parla di esperienza quasi cinquantennale nell’ambito dell’editoria. Il marchio Uno Editori è nato nel 2011. «Ci definiamo una casa editrice multidimensionale» dice il direttore editoriale Prabhat Eusebio. «Ci occupiamo di evoluzione della coscienza con particolare riguardo rispetto al pensiero religioso e filosofico. Annualmente produciamo circa 20 titoli novità e in catalogo abbiamo libri e DVD di Osho ma anche scommesse più rischiose». Quali sono i titoli di punta della casa editrice? Tutti i titoli di Mauro Biglino che si sta velocemente avvicinando alle 80.000 copie complessive, Smettila di reprimere tuo figlio e Le 7 idiozie di Antonio Panarese e Roberta Cavallo, rispettivamente 24.000 copie e 13.000 copie (Novembre 2014) e Il potere del cervello quantico di Italo Pentimalli e J.L.Marshall 20.000 copie (novembre 2014). La Uno Edizioni è costituita da sette persone, ma Monica Farinella, titolare del marchio, afferma: «Siamo in crescita, e il fatturato negli ultimi due anni è aumentato del 30% nel 2013 e del 60% nel 2014 con una previsione di un +60% per il 2015. Il 2014 l’abbiamo chiuso a 1.200.000,00 euro di copertina» conclude soddisfatta. Il loro segreto? Passione, tanto lavoro, marketing e, cosa più importante, rapporti chiari basati sul rispetto reciproco con i collaboratori e gli autori. Etica di vita applicata al lavoro. Edizioni Il Punto d’Incontro nasce nel 1987 dalla sinergia di quattro amici. La voglia di veder pubblicati alcuni titoli su queste tematiche alle quali nessun editore era interessato, in quanto economicamente poco vantaggiose, è stato il primo stimolo alla creazione della casa editrice che poi, negli anni, è cresciuta. Lo scopo originario: diffondere la consapevolezza che ogni essere umano ha un potenziale infinito cui attingere e lo può attivare se sa come farlo, è rimasto immutato negli anni. La scelta del nome, Punto d´Incontro, rappresenta chiaramente l’intento: essere un ipotetico luogo di incontro tra culture e tradizioni diverse, offrire ai lettori punti di vista alternativi rispetto a tematiche quali la salute, la saggezza, la spiritualità, la conoscenza. Attualmente la casa editrice ha sei dipendenti e un vero e proprio autore di best seller quale Don Miguel Ruiz che con il suo saggio I quattro accordi e i successivi titoli è, assieme a Joe Vitale, uno degli autori più importanti del catalogo Punto d’Incontro. I titoli più venduti negli ultimi mesi infatti sono I quattro accordi di Ruiz, Il bambino e il mago , Zero limits di Joe Vitale, Esperimenti scientifici non autorizzati , un titolo di «controinformazione» di Marco Pizzuti e Il grande libro di Ho’oponopono che parla di un sistema di guarigione interiore di origine hawaiana. Anche per la casa editrice vicentina il 2014 ha segnato un aumento di fatturato del 20% rispetto all’anno precedente. Stefania Scalabrin dell’ufficio vendite riassume così la filosofia della casa editrice: «Cercare di proporre argomenti sempre nuovi, grazie all’esperienza ormai trentennale nel settore, e continuare a dare voce anche a scelte controcorrente rispetto a molti canali ufficiali inerenti salute e self-help». Fare soldi coi libri non è mai stato così spirituale!

 

FONTE: IL GIORNALE

http://www.ilgiornale.it/news/cultura/corpo-spirito-e-fatturato-nuova-era-new-age-1099042.html

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...