In carcere da 40 giorni la maga dei “vampiri” vuole tornare a casa.

3 Aprile 2015

La maga dei vampiri vuole tornare a Novara: ha chiesto gli arresti domiciliari nella casa in centro

È chiusa da 40 giorni nel carcere di Genova: secondo gli inquirenti procurava lei le vittime al complice

ROBERTO LODIGIANI
NOVARA

Dopo quaranta giorni passati dietro le sbarre, Flavia Zuccarello potrebbe trascorrere la Pasqua nella sua abitazione nel centro di Novara, vicino a piazza Duomo. La maga di 52 anni è accusata di aver adescato le clienti da «devampirizzare», cioè liberare dai vampiri, dietro il pagamento di grosse somme.

Il suo avvocato, il torinese Pietro Leonardo Fois, ha presentato al tribunale la richiesta per gli arresti domiciliari: «Sono in attesa che venga fissata l’udienza – dice il legale -. Potrebbe tenersi anche prima di Pasqua. La mia assistita intanto è rinchiusa nel carcere di Genova Pontedecimo». La speranza di abbandonare la casa circondariale di Sanremo dov’è rinchiuso dal 24 febbraio è nutrita anche dal complice della donna, Marinello Antoni, 76 anni. L’uomo descritto come un «supermago» in grado di trattare con le sua abilità esoteriche i casi più complicati, era stato bloccato a Ventimiglia dagli agenti della Squadra Mobile di Torino con la Zuccarello: avevano appena varcato la frontiera con la Francia.

Aveva un negozio di bomboniere

Flavia Zuccarello è cresciuta a Momo dove la famiglia ha una panetteria. I rapporti difficili con i genitori l’avevano poi spinta a trasferirsi a Novara. Per qualche tempo ha abitato in viale Roma e nel 1995 si è stabilita nell’appartamento del centro storico in cui risulta ancora residente sebbene l’attività professionale negli ultimi anni l’abbia portata frequentemente in un lussuoso residence-agriturismo del savonese.

In passato Flavia Zuccarello era titolare di un negozio per la vendita di bomboniere e accessori nuziali sotto i portici del condominio Candore di corso Italia. Per qualche tempo aveva poi trasferito l’attività all’interno dei locali di una galleria d’arte di via Fratelli Rosselli ma l’esperienza commerciale si era in seguito conclusa.

L’incontro con Antoni

Era cominciato in quel periodo, nei primi Anni 2000, l’avvicinamento alle pratiche magiche. All’inizio prediceva il futuro leggendo la mano. Ma con l’incontro Marinello Antoni tutto era cambiato. La maga avrebbe iniziato a individuare le «prede» più bisognose di aiuto e in cambio di lauti compensi le «consigliava» di ricorrere alle capacità curative dell’Antoni, specializzato nell’allontanare i vampiri. La denuncia presentata dai familiari di una minorenne torinese ha fatto partire le indagini concluse con l’arresto dei due maghi.

 

FONTE: LA STAMPA

http://www.lastampa.it/2015/04/01/edizioni/novara/la-maga-dei-vampiri-vuole-tornare-a-novara-ha-chiesto-gli-arresti-domiciliari-nella-casa-in-centro-uv1aglu29XiFiayot2fgEJ/pagina.html

 

NOTA: Sulla vicenda vedi precedenti notizie qui:

https://favisonlus.wordpress.com/2015/02/25/due-maghi-arrestati-a-ventimiglia-dietro-ai-riti-magico-esoterici-truffe-e-violenza-sessuale-tra-le-presunte-vittime-anche-minori/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...