Sedicente medium raggira una giovane con sofferenza psichica. Condannata anche in appello

5 Aprile 2015

VITERBO

Truffa “dall’aldilà”: condannata

Condannata anche in appello la romana che, per anni, aveva circuito una giovane donna viterbese sottraendole, a più riprese, oggetti e altro per un valore considerevole. La IV Corte d’appello di Roma ha infatti confermato, nei giorni scorsi, la condanna emessa dai giudici di primo grado, che le avevano irrogato due anni e otto mesi di reclusione. Resta adesso da vedere se, da parte dei legali della romana, verrà proposto ricorso in Cassazione: i reati, infatti, si prescriveranno a giugno.

La vicenda, una sorta di plagio strisciante, ha aspetti sconcertanti. Alla viterbese, prima l’uno poi l’altro, erano morti i genitori. Dapprima se n’era andato il padre; poi la madre. La madre, negli ultimi tempi, viveva in casa di riposo. Si chiamava Francesca. E non è improbabile che, proprio in quell’ambito, l’abbia conosciuta la romana. Alla figlia, infatti, che ha caratteristiche di debolezza e di sofferenza psichica, si è presentata con lo stesso nome. Questo, secondo l’analisi prevalente, le ha consentito di entrare nella sua “guardia”.

La donna, sorta di emissaria della madre dall’aldilà, ha indotto la donna, con artifci da medium, a credere che, se non avesse acconsentito alle sue richieste – trasferendole ciò che voleva – i genitori, nell’aldilà, non si sarebbero mai ricongiunti.

 

FONTE: CORRIERE DI VITERBO

http://corrierediviterbo.corr.it/news/home/174681/Truffa–dall-aldila–.html

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...