Sette: la Francia abbassa la guardia. Secondo il quotidiano Liberation, il paese avrebbe ceduto alle pressioni dell’Unione europea e dei paesi anglosassoni ammorbidendo le politiche di vigilanza e contrasto ai culti abusanti.

17 Aprile 2015

Nei giorni scorsi il quotidiano francese Libération ha dedicato un’ampia inchiesta dal titolo emblematico “Sette: la Francia abbassa la guardia”.

 

Jonny Jacobsen, noto giornalista inglese residente a Parigi, ha riassunto dalle pagine del suo blog personale INFINITE COMPLACENCY e da quelle di UNDERGROUND BUNKER (blog di Tony Ortega),  i contenuti dell’inchiesta condotta da Liberation, a partire dal caso del tragico suicidio di Gloria Lopez, una 47enne che si lanciò sotto un treno nel 2006. Per i figli della donna e secondo quanto emerso, il gesto disperato fu dettato dal coinvolgimento della donna in Scientolology, ma il procedimento che si è aperto, rischia ora di naufragare, perché la polizia non è riuscita a individuare i testimoni chiave: tre donne affiliate a Scientology, tra le quali Danielle Ambertmembro di alto livello della controversa organizzazione americana ed ex proprietaria di mission di Scientology in Francia. Nelle conclusioni del rapporto stilato dall’Ufficio centrale per la repressione della violenza contro le persone (OCRVFP), che investigò sulla morte della donna, è inequivocabilmente emerso come la Lopez avesse rotto i rapporti con famiglia e amici, perso la custodia dei figli, abbandonato il suo lavoro, venduto la sua casa e investito tutti i suoi soldi in Scientology, sino a indebitarsi.  I rappresentanti francesi e americani di Scientology non hanno mai fornito sorta di informazioni alle forze di polizia sulle tre testimoni, tanto che l’avv. Rodolphe Bosselut, rappresentante legale della famiglia di Gloria Lopez, ha espresso frustrazione parlando di “mancanza di cooperazione da parte dei funzionari di Scientology durante l’inchiesta”.

Secondo il quotidiano Liberation “l’affaire Gloria Lopez” sarebbe  sintomatico di un più malessere più ampio, ossia della mancanza di volontà dell’attuale classe politica francese di affrontare la questione dei culti abusanti, anche a seguito di una resa alle pressioni ricevute dall’Unione europea e dai <<paesi anglosassoni>>.

 

Per approfondimenti si vedano:

Sul caso Gloria Lopez (ENG)

http://infinitecomplacency.blogspot.com/2015/04/the-gloria-lopez-affair_15.html

http://infinitecomplacency.blogspot.com/2015/04/tracing-danielle-ambert-lopez-affair-ii.html

 

Sull’inchiesta di Libération (ENG)

Is France dropping its anti-Scientology fervor because Tom Cruise is just too délicieux?

 

L’editoriale di Libération  è consultabile al seguenti link:

http://www.cippad.com/2015/04/liberation-sectes-la-france-baisse-la.html

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...