La controversa “dottoressa-guaritrice” Gabriella Mereu al centro di un procedimento disciplinare aperto dal Consiglio dell’Ordine dei Medici di Cagliari, è intenzionata a esercitare la professione in Ticino. Ma il medico cantonale vuole vederci chiaro. E intanto la Mereu si vanta delle sue “bellissime diagnosi e terapie a distanza”

17 Maggio 2015

Vive a Stabio e vuol lavorare in Ticino la donna che sostiene di guarire i tumori con la terapia della parola

Gabriella Mereu, protagonista di alcuni servizi delle Iene, ha fondato in Ticino la società “Terapia verbale”. Ma da Bellinzona non è ancora arrivata l’autorizzazione per esercitare. Merlani: “Verifiche in corso”

STABIO – Vive a Stabio e intende esercitare la professione medica in Ticino, tanto da aver già creato una società la “Terapia verbale”. Lei è Gabriella Mereu, un “personaggio” noto ai telespettatori delle Iene per i servizi che il programma di Italia Uno ha dedicato alle sue “pratiche”. La signora Mereu afferma di essere in grado di curare, perfino i tumori, grazie alla parola.

Il Caffé questa mattina dedica un servizio a Gabriella Mereu raccogliendo alcune sue dichiarazioni: “Dietro agli attacchi che ho subito – afferma -, c’è il fatto che io propongo una medicina innovativa, che disturba non poco le case farmaceutiche. Hanno paura di me”.

E la terapia consiste nel prendere a parolacce gli ammalati: “Io parlo direttamente col linguaggio dell’inconscio. Che è un linguaggio scurrile, amorale. Perciò uso le parolacce”. E aggiunge: “Se il ragionamento scientifico avesse fatto effetto sui pazienti non avrei ventitremila persone su Facebook che si rivolgono a me perché sono disperati. Porto avanti la mia ricerca per poterli aiutare. Uso parolacce, i fiori di Bach, la psicomagia di Jodorowky…”.

“Sto facendo delle bellissime diagnosi e terapie a distanza”, afferma ancora la Mereu al domenicale a proposito dell’uso del pendolino nella sua attività.

“Sono venuta in Svizzera – aggiunge – per vari motivi. Per ragioni fiscali, perché in Italia non funziona più niente. Ma anche perché la mia base operativa è nel nord Italia ed è comodo abitare sul confine. In Ticino sono già piena di pazienti. Mi stanno aspettando. Ancora non posso esercitare qui, ma da Berna sono stata già riconosciuta e attendo l’abilitazione da Bellinzona. Perciò non voglio che mi mettiate i bastoni tra le ruote”.

Ma il via libera dal Cantone, e per fortuna, non è una formalità. “Faremo tutte le verifiche necessarie.Approfondiremo anche quanto riportato dai media italiani. Insomma, teniamo alta la vigilanza”, si limita a dire il medico cantonale Giorgio Merlani.

Per guarda il servizio delle Iene clicca qui.

 

FONTE: LIBERA TV

http://www.liberatv.ch/articolo/29658/vive-stabio-e-vuol-lavorare-ticino-la-donna-che-sostiene-di-guarire-i-tumori-con-la

 

NOTA 1: Leggi anche articolo pubblicato oggi su Tio il Portale del Ticino, qui:

http://www.tio.ch/News/Ticino/Attualita/1031583/A-Stabio-per-ragioni-fiscali–e-perche-gia-piena-di-pazienti

 

NOTA 2: Sul caso Gabriella Mereu, vedi precedenti articoli postati qui:

https://favisonlus.wordpress.com/?s=gabriella+mereu

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...