Latitante da 20 anni arrestato guru di una setta . L’uomo era stato condannato in Francia per il reato di abuso di debolezza

5 Giugno 2014

In fuga in Sud America per quasi 20 anni, l’uomo è stato arrestato mentre cercava di trasferire 500.000 € nel suo conto.

“Il vecchio guru riappare con le tasche piene”,  è così  che  Les dernières nouvelles d’Alsace  ha segnalato il caso questo venerdì. André Biry, ex leader di una setta, fuggito in America del Sud dopo essere stato condannato in Francia, è riapparso ed è stato arrestato a Mulhouse (Haut-Rhin), il suo feudo.

L’uomo è stato incriminato per riciclaggio. Mercoledì è stato arrestato nella sua casa a Mulhouse. Aveva cercato di trasferire in Francia 500mila euro di fondi di origine presumibilmente fraudolenta.

Il quarantottenne è stato arrestato con la sua compagna in un quartiere residenziale della città, secondo la polizia giudiziaria di Strasburgo che ha confermato le  informazioni del quotidiano alsaziano DNA.

Rilasciato è stato posto sotto stretto controllo giudiziario e il suo passaporto è stato confiscato.

OTTO MILIONI DI FRANCHI ESTORTI ALLE SUE VITTIME

Nel gennaio 1997, André Biry è stato condannato in contumacia a Mulhouse, a cinque anni di carcere per abuso di debolezza. Aveva infatti spillato ai suoi adepti,  circa 8 milioni di franchi (1,57 milioni di euro). Il guru aveva imperversato nelle regioni di Mulhouse e Bergerac  (Dordogna) agli inizi degli anni ’90. Aveva promesso ai suoi adepti, che seguendo i suoi precetti sarebbero rimasti fertili.

Dopo la sua condanna in Francia, si era rifugiato nei paesi dell’America latina, in Perù e poi in Colombia, dove aveva continuato a truffare persone ingenue.

Condannato anche dalla giustizia peruviana, l’uomo è anche oggetto di un mandato di cattura internazionale per frode.

RITORNO IN ALSAZIA

Il truffatore ha ripreso dei contatti a inizio anno in Alsazia ma si è tradito cercando di trasferire 500mila euro in un conto di una banca della regione di Mulhouse.

Preoccupandosi per un possibile movimento fraudolento, l’agenzia bancaria ha allertato il Tracfin (Trattamento di informazione e azione contro i circuiti finanziari clandestini).

Interrogato sull’origine dei fondi, André Biry ha dichiarato che erano frutto delle sue attività.  Sui suoi conti sono stati sequestrati circa 522mila euro.

 

Libera traduzione a cura favisonlus

 

FONTE ORIGINALE: RTL

http://www.rtl.fr/actu/societe-faits-divers/mulhouse-un-ancien-gourou-resurgit-tres-fortune-7778621180

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...