CINA. Arrestato celebre maestro spirituale accusato dell’omicidio di un ex discepolo

17 Luglio 2015

ARRESTATO MAESTRO SPIRITUALE DI QI GONG PER  SOSPETTO OMICIDIO DI UN EX SEGUACE

Al centro l’autoproclamato maestro Wang Lin

La polizia cinese ha arrestato questo venerdì un autoproclamato maestro dell’arte marziale spirituale ‘Qi Gong’ sospettato di aver ucciso un ex discepolo, come riferisce l’agenzia di stampa statale Xinhua (Agenzia Nuova Cina).  Wang Lin aveva attratto seguaci anche da ceti alti, tra i quali politici di spicco e stelle dello spettacolo, attraverso lo sfoggio di presunti “poteri soprannaturali”, come far apparire serpenti dal nulla e le dichiarate doti di guarigione. Su internet sono pubblicate diverse foto del maestro Wang in posa con celebrità cinesi. Agenzia Nuova Cina ha informato che l’uomo che è stato arrestato dalla polizia cinese nella provincia di Jiangxi, in relazione alla morte, avvenuta ai primi di luglio, di Zou Yong, impresario, deputato locale  e suo allievo. I due si erano conosciuti nel 2002 e Yong raccontò successivamente, nell’ambito di un programma televisivo, di aver pagato 5 milioni di yuan (circa 740mila euro) per diventarne allievo. Nel 2012 erano iniziati i primi dissapori tra maestro e discepolo culminati con reciproche denunce nelle quali rivendicavano il possesso di varie proprietà.

L’autoproclamato maestro era finito sotto inchiesta già nel 2013  per possesso di armi, esercizio abusivo della professione medica, subornazione e frode, tuttavia le autorità archiviarono il caso per insufficienza di prove.

Nel contesto della campagna contro le sette intrapresa dal governo cinese, altri 11 membri appartenenti a un culto apocalittico, sono stati condannati questo venerdì a pene detentive da uno a otto anni, per aver istigato i fedeli a sfidare la legge con le loro dottrine.

Negli ultimi anni in Cina, si sarebbe moltiplicato il numero di gruppi religiosi, sette e leader spirituali che agirebbero al di fuori del controllo del Governo. Recentemente la questione era ritornata prepotentemente alla ribalta con la condanna all’ergastolo dell’ex capo dei servizi di sicurezza, Zhou Yongkang, reo, tra l’altro, di aver rivelato “documenti di Stato estremamente confidenziali” a un guaritore, mistico e insegnante di Qi Gong di cui era seguace. L’uomo ha ammesso la sua colpevolezza dichiarando che non ricorrerà in appello, secondo quanto riferito dall’agenzia Xinhua.

http://www.asianews.it/notizie-it/Cina,-lo-%C2%93zar-della-sicurezza%C2%94-caduto-in-disgrazia-era-seguace-di-un-santone-34502.html

Nel febbraio scorso le autorità cinesi hanno eseguito la condanna a morte di due membri di un gruppo religioso considerato illegale nel paese, per l’uccisione, nel locali di un Mcdonald’s, di una donna che si era rifiutata di essere reclutata nell’organizzazione.

http://www.ilpost.it/2014/06/02/donna-cinese-uccisa-bastonate-mc-donalds/

 

Notizia liberamente tratta da Europa Press. Traduzione e note aggiuntive a cura favisonlus

 

Fonte originale:

http://www.europapress.es/internacional/noticia-china-detiene-celebre-maestro-espiritual-acusado-asesinato-20150717212953.html

 

NOTA: Vedi articoli in lingua inglese qui:

https://www.dailystar.com.lb/News/World/2015/Jul-17/307115-china-detains-celebrity-spiritual-master-for-alleged-murder.ashx

http://shanghaiist.com/2015/07/17/controversial-qigong-master-wang-lin-investigated-murder.php

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...