Perché i Testimoni di Geova devono cambiare. L’opinione di Paul Grundy, editore e webmaster di JWFACTS.com (Prima parte)

10 Agosto 2015

OPINIONI. La Chiesa dei Testimoni di Geova deve cambiare dopo le audizioni della Commissione reale australiana

(Prima parte)

 

La Commissione reale australiana sulle risposte istituzionali agli abusi sessuali sui minori, ha evidenziato una serie di aree carenti all’interno della Chiesa dei Testimoni di Geova. E’ tempo per gli anziani di avviare un reale cambiamento interno, scrive l’ex testimone di Geova, Paul Grundy.

Sono stato cresciuto come Testimone di Geova e per molti anni ne ho seguito la dottrina. Ho creduto agli insegnamenti della rivista guida della religione, la Torre di Guardia, e pensavo non sarei mai morto. Non mi aspettavo neanche di concludere la scuola prima del Giorno del Giudizio (Armageddon), in cui Dio avrebbe ucciso “bilioni”di persone che non erano Testimoni di Geova e lasciato qualche milione di testimoni a vivere per sempre su questo pianeta.

Secondo gli insegnamenti della Torre di Guardia “Solo i Testimoni di Geova, quelli dell’unto rimanente e la grande folla, come un’organizzazione unita sotto la protezione del Creatore Supremo, hanno la speranza Scritturale di sopravvivere all’imminente fine di questo sistema dominato da Satana, il Diavolo“. 

Nell’adolescenza sono stato un pioniere e ho dedicato 20 ore settimanali alla predicazione, a 21 anno mi sono trasferito alla Betel, dove ho trascorso tre anni e mezzo come volontario.

Ho conosciuto personalmente un certo numero di persone che recentemente sono state sentite davanti alla Commissione Reale sulle risposte istituzionali agli abusi sessuali sui minori. 

Il coordinatore della branca australiana dei Testimoni di Geova, Terry O’Brien, era nella mia scuola di formazione per pioniere nel 1980. Geoff Jackson, uno dei membri del Corpo direttivo, viveva in Tasmania e la famiglia di sua moglie portò la mia famiglia nella religione nei primi anni del 1970. Vincent Toole, il legale delle Betel era una persona che conoscevo bene e ammiravo.

Penso ancora che tutti e tre siano persone meravigliose e stiano sinceramente facendo quella che loro pensano sia la volontà di Dio e il meglio per i seguaci.

Ma la Commissione Reale ha individuato diversi ambiti irregolari nella religione, in particolare circa il trattamento delle vittime di abuso sessuale infantile. Questi includono:

  1. La regola dei “due testimoni”. Un regola all’interno della religione per cui i funzionari non possono accettare un’accusa di abusi su minore a meno non sia presente una seconda persona che abbia assistito all’abuso, una cosa che accade raramente;
  2. Il ruolo delle donne (o la mancanza di ruolo) nella congregazione. Come religione patriarcale, le donne considerano gli uomini il loro capo. Non possono far parte del comitato giudiziario. In pratica questo significa che una giovane donna vittima di abusi, deve entrare in dettagli espliciti sull’abuso subito, sola, davanti a tre anziani maschi
  3. La prospettiva che la vittima debba confrontarsi con il suo abusatore come parte della procedura
  4. Non rendere obbligatorio per gli anziani la segnalazione dell’accusa di abuso. Benché non essere obbligati a riferire le accuse possa essere legale in alcuni Stati, la Commissione reale ha rilevato che la procedura del comitato giudiziario ha fatto sì che spesso gli anziani abbiano avuto la prova concreta di un crimine, anche in confessione, ma non l’abbiano comunque segnalato. In tale fase, in cui si era passati da un’accusa alla prova di un crimine, vi era l’obbligo giuridico di denunciare
  5. Non denunciare le accuse alla polizia. Tale prassi era per proteggere il nome di Geova e dovuta alla sfiducia generale delle persone nel “mondo”. Secondo la Torre di Guardia <<Mentre alcuni contatti con persone del mondo sono inevitabili -al lavoro, a scuola, ecc.-, dobbiamo essere vigili in modo da evitare di essere nuovamente risucchiati nell’atmosfera mortifera di questo mondo>>.
  6. La paura degli psicologi, basata sulla credenza che questi possono offrire consigli non in linea con i principi della Torre di Guardia

La Commissione Reale ha inoltre sottolineato che a causa dell’insistenza sulla separazione dalla società mondana, i Testimoni di Geova non erano disposti a unirsi ad altri organismi in nessun tipo di programma di risarcimento per le vittime.

(Fine prima parte)

 

Libera traduzione a cura favisonuls dall’articolo a firma di Paul Grundy “Jehovah’s Witness Church must change after Royal Commission hearings

FONTE ORIGINALE: ABC

http://www.abc.net.au/news/2015-08-10/grundy-flaws-in-jehovahs-witness/6680286

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...