Coppia voleva spillare 6000 euro a una donna per toglierle il malocchio, ma ad attenderli all’appuntamento c’erano gli agenti della Squadra mobile della Questura di Oristano

30 Agosto 2015

Truffa del malocchio, coppia denunciata

Tutto era cominciato domenica 23 agosto, quando due nomadi avevano bussato alla porta di una donna, che di recente aveva subito un grave lutto in famiglia

Avevano chiesto 6 mila euro a una donna di Palmas Arborea per liberarla dal malocchio, ma la signora era meno credulona di quanto apparisse e all’appuntamento per la consegna del denaro una coppia di nomadi ha trovato ad attenderli anche la Polizia. E’ successo mercoledì scorso e gli autori della truffa, una donna di 28 anni di origine serba e il compare di 31 anni, entrambi residenti nel Campo nomadi di San Nicolò d’Arcidano, sono stati denunciati a piede libero dagli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Oristano per il reato di truffa in concorso.

Tutto era cominciato domenica 23 agosto, quando i due nomadi avevano bussato alla porta della donna, che di recente aveva subito un grave lutto in famiglia. Approfittando della situazione, i due l’avevano convinta a farsi leggere la mano e le avevano spiegato che era vittima di un malocchio, ma che loro conoscevano un guaritore che con sei mila euro poteva scacciare questo malocchio. La donna ci ha creduto, o ha fatto finta di crederci, e i due nomadi le hanno dato appuntamento per il 26 e prima di andarsene le hanno raccomandato di raccogliere tutto l’oro che aveva in casa e di nasconderlo sotto il letto. Quando sono arrivati per completare il lavoro, i due nomadi hanno trovato però ad attenderli i poliziotti della Squadra Mobile che prima di intervenire hanno documentato in ogni particolare il tentativo di truffa. La coppia aveva già tentato un colpo simile lo scorso giugno proprio a San Nicolò d’Arcidano.

Il questore Francesco Di Ruberto ha voluto ringraziare personalmente la signora di Palmas Arborea per il coraggio dimostrato e la fiducia nella Polizia di Stato e ha invitato tutti i cittadini a seguire il suo esempio.

(ANSA)

 

Notizia tratta da: Cagliaripad

http://www.cagliaripad.it/news.php?page_id=21222

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...