Diocesi di Monreale sconfessa parroco. “Le sue pratiche sono fortemente sospette di manipolazione delle coscienze”

10 Settembre 2015

Vescovo Monreale ‘scomunica’ parroco-medium, aggredito da seguaci

don Alessandro Minutella

 

Palermo- Sale la tensione sul caso del ‘parroco-medium’ palermitano che asserisce di essere la voce di santi, come padre Pio, e di Maria, la madre di Gesu’. Si tratta di don Alessandro Minutella, parroco del rione Romagnolo, a Palermo, che a Carini, paese della provincia sotto la ‘giurisdizione’ della diocesi di Monreale, ha creato la Piccola Nazaret, comunita’ dove raduna i suoi seguaci ai quali, attraverso lui, parlerebbero quelle presenze celesti, e dove sgorgherebbe un’acqua miracolosa con poteri soprannaturali e terapeutici. Solo che adesso e’ arrivata la ‘scomunica’ del vescovo Michele Pennisi, che ha messo in guardia i fedeli circa le pretese attivita’ soprannaturali di don Minutella, definite “ingannevoli e fuorvianti”, “manipolatrici” e “pericolose”.
Cosa che ha provocato condivisioni e accuse sulla pagina Facebook della diocesi, ma peggio ancora la pesante aggressione verbale e le minacce oggi, davanti alla Curia, ai danni del vescovo di Monreale, a opera di alcuni fedeli per i quali quel sacerdote è già santo. Pennisi ha deciso di non sporgere denuncia, ma dai suoi uffici fanno sapere che e’ in atto un confronto con il cardinale Paolo Romeo, arcivescovo di Palermo, da cui dipende Minutella, per verificare i passi da compiere. Probabile a questo punto la sospensione.
“Poiché ‘le divine locuzioni’ di cui don Minutella e’ artefice – spiega Pennisi – vengono ampiamente diffuse online, e rappresentano un serio rischio per il profondo turbamento di molte coscienze, si precisa che sono ingannevoli e forvianti le sue ‘profezie’ e che la loro diffusione mette seriamente a rischio la genuina devozione popolare verso la Madonna, gli Angeli e i Santi. E’ quanto meno strumentale l’invenzione dell’acqua miracolosa, perché gioca con la sacra sensibilita’ dei semplici che vivono seri momenti di prova. Corre l’obbligo di avvertire tutti i fedeli che tali pratiche oltre ad essere contrarie al volere della Chiesa, sono fortemente sospette di manipolazione delle coscienze”. Per questo, chiunque assiste a tali “illecite ‘funzioni’ di don Minutella, al quale era già stato vietato formalmente di celebrare l’Eucaristia o altra azione liturgica presso il cosiddetto centro ‘Piccola Nazaret’ di Carini, corre gravi pericoli per la propria fede”.

 

FONTE: AGI

http://www.agi.it/palermo/notizie/vescovo_monreale_scomunica_parroco_medium_aggredito_da_seguaci-201509101921-cro-rt10174

 

NOTA: Leggi anche articolo “Lo strano caso di padre Minutella: “La Madonna mi parla” al link di seguito:
http://www.palermotoday.it/cronaca/caso-padre-minutella-madonna-9-settembre-2015.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...