Italiani spennati da guaritori, santoni, profeti e fattucchiere

22 Settembre 2015

Italia, il curioso Paese che crede ancora ai maghi

Un italiano su 5 ci crede. E viene spennato da guaritori, stregoni o fattucchiere. Che sfruttano speranze e superstizioni. Per un giro d’affari di 4,5 miliardi l’anno.

 

L’Italia è un curioso Paese dove tutto può andar d’accordo col contrario di tutto e i razionalisti, i cartesiani, i profeti del dubbio si raccolgono sotto alla finestra del pontefice, ma appena smaltito l’Angelus scattano dai maghi: 150 mila, secondo l’ultimo rapporto dell’Osservatorio anti-plagio, che muovono un giro d’affari di 4,5 miliardi l’anno.
Spennando l’allucinante moltitudine di 12 milioni di gonzi, quanto a dire un quinto della popolazione totale.
Fenomeno globale, sia chiaro, ma clamoroso nel Paese del Vaticano, del cattolicesimo fondante.

AL CONFINE DEL PENALE.

Anche perché si regge su pratiche spesso al confine col codice penale, senza contare la disinvoltura fiscale che tra stregoni e fattucchiere regna sovrana. L’occulto è un pendolo fra truffa e evasione.
Tutto e il contrario di tutto: chi si rovina con santoni, guaritori, paragnosti non trova alcuna contraddizione con la professione di una fede che condanna senza appello certe vie di fuga, certe suggestioni alternative…

 

CONTINUA LA LETTURA DELL’ARTICOLO QUI

http://www.lettera43.it/stili-vita/italia-il-curioso-paese-che-crede-ancora-ai-maghi_43675216274.htm

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...