Caso del presunto guru di St. Louis. La Prefettura consulta il presidente della Missione interministeriale di vigilanza e contrasto alle derive settarie (MIVILUDES) e ricerca testimoni

10 ottobre 2015

TENSIONI A ST. LOUIS. SI MOBILITA LA PREFETTURA

Dopo il comunicato diffuso da Patrick Malet, sindaco di St. Louis, che annunciava il ritiro del suo organico dal caso del presunto guru che avrebbe manipolato psicologicamente i seguaci (in particolare donne), secondo quanto sostenuto dalle famiglie delle persone che vivono all’interno del gruppo, la Prefettura de La Réunion (isola de La Riunione), ha diramato un comunicato informando del suo intervento sul campo. Di seguito il testo:

Nella notte del 3 e 4 ottobre i gendarmi sono dovuti intervenire per ristabilire l’ordine, in seguito agli assembramenti creatisi in seguito alla volontà di un padre di recuperare la figlia minore che si trovava unitamente a una ventina di persone all’interno di un’abitazione a St. Louis nella quale si tengono insegnamenti coranici.

I disordini protrattisi  nelle notti successive hanno richiesto nuovi interventi da parte delle forze dell’ordine. Da questo momento l’azione dello Stato ha riguardato tre ambiti:

assicurare la sicurezza di tutti: dal quattro ottobre, quotidianamente, numerose decine di gendarmi dipartimentali e della gendarmeria mobile, sono mobilitati per far cessare le agitazioni e mettere in sicurezza l’abitazione minacciata e i suoi dintorni;

assicurare una mediazione e proporre soluzioni d’emergenza per gli occupanti l’alloggio. Per questo e a seguito della richiesta avanzata il 5 ottobre dal sindaco di St. Louis, i servizi di Stato sono stati in costante contatto con quelli del Comune. Dinanzi alle difficoltà incontrate da quest’ultimo, in data 8 ottobre i servizi della Prefettura hanno proposto come soluzione d’emergenza di albergare i membri della casa, in un alloggio vicino a quello in cui si trovano, ma costoro hanno rifiutato. Venerdì, in seguito all’intrusione nell’abitazione, la direttrice del Gabinetto del Prefetto, si è recata a St. Luois per incontrare il Sindaco e l’avvocato delle giovani donne della casa. Si è intrattenuta personalmente con due di loro. Ha proposto un alloggio di emergenza per 12 persone. La proposta è stata nuovamente rifiutata. Il 10 ottobre è stata organizzata dallo Stato una mediazione con la partecipazione della direzione della gioventù, sport e coesione sociale de La Réunion e degli agenti del consiglio dipartimentale di Mayotte. Mentre gli occupanti dell’abitazione avevano inizialmente accettato questa proposta, l’hanno infine rifiutata.

ricerca di elementi che permettano di individuare una possibile deriva settaria.  Si è richiesto alla magistratura di far luce su questo caso attraverso eventuali procedimenti giudiziari, il prefetto ha ascoltato il Presidente della Missione interministeriale di vigilanza e contrasto alle derive settarie -MIVILUDES-, al fine di ottenere chiarimenti sulla situazione e sulle misure da adottare. A tal fine si cercano testimonianze che consentano di determinare se l’organizzazione e il funzionamento del gruppo che vive nella casa, comporta situazioni di rischio per i suoi occupanti.

 

FONTE: ZINFOS 974

http://www.zinfos974.com/Tensions-a-Saint-Louis-La-Prefecture-assure-etre-mobilisee_a92048.html

 

NOTA: Vedi anche articolo “Gourou” présumé : Le préfet à la recherche de témoignages”, pubblicato qui

http://www.linfo.re/la-reunion/faits-divers/678655-gourou-presume-le-prefet-a-la-recherche-de-temoignages

 

NOTA 2: Sulla vicenda leggi precedenti articoli postati al link di seguito

https://favisonlus.wordpress.com/2015/10/09/seguaci-di-un-presunto-guru-rilasciato-dalla-polizia-denunciano-le-loro-famiglie-che-vorrebbero-liberarle-ma-linchiesta-rimane-aperta-e-si-focalizza-sulle-condizioni-di-vita-dei-minori-della-comu/

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...