Una mamma dall’America per assistere al processo contro Scientology in Belgio. La sua battaglia, dopo la misteriosa morte del figlio, per informare sui pericoli dell’organizzazione

26 ottobre 2015

UNA MAMMA AMERICANA IN PRIMA FILA AL PROCESSO CONTRO SCIENTOLOGY IN BELGIO PER ALLERTARE SUI PERICOLI DELLA CONTROVERSA ORGANIZZAZIONE RELIGIOSA

 

Si apre oggi in Belgio, davanti la 69 camera del Tribunale correzionale di Bruxelles.  il processo contro la Chiesa di Scientology, dopo quasi un ventennio d’inchiesta. Ne avevamo parlato qui

https://favisonlus.wordpress.com/2015/10/23/bruxelles-al-via-il-processo-alla-chiesa-di-scientology-del-belgio/

Scientology, -ha ricordato ieri in un’intervista al canale televisivo fiammingo VTM NEWS, il giornalista esperto di questioni giudiziarie, Farouk Özgünes-, ha esaurito tutte le strategie difensive per far naufragare il procedimento, compreso un ricorso, -respinto-, alla Corte europea dei diritti dell’uomo e dovrà ora rispondere, tra l’altro, delle accuse di associazione a delinquere, estorsione, truffa ed esercizio abusivo della professione medica.

In aula, ad assistere in prima fila al processo che si celebrerà contro la Chiesa di Scientology del Belgio, la Chiesa scientologica per l’Europa e 11 membri dell’organizzazione, sarà presente anche Victoria Britton,  una mamma giunta appositamente dagli Stati Uniti, per mettere in guardia le persone da quella che ritiene un’organizzazione pericolosa.

Victoria Britton è madre di Kyle Brennan, un ragazzo di soli 20 anni, deceduto in circostanze misteriose, per un colpo infertogli alla testa, la sera del 16 febbraio 2007 a Clearwater, Florida, durante un soggiorno presso il padre Tom Brennan, un fervente scientologo. Il ragazzo fu trovato morto nell’appartamento del padre, sito nel centro di Clearwater, (poco distante dal Fort Harrison Hotel, la sede mondiale della Chiesa di Scientology), Il suo corpo era stato gettato in un cesto per la biancheria. Nel febbraio 2013 Victoria  aveva rotto pubblicamente il silenzio sulla tragedia del figlio, raccontando anche che giorni prima di morire, il padre, dal quale la donna era separata, gli aveva negato di assumere un farmaco antidepressivo prescrittogli da uno specialista della Virginia, a seguito della nota ostilità di Scientology per psichiatria, considerata una pratica finalizzata esclusivamente a “sopraffare le idee ed il comportamento della persona e renderla tranquilla” e senza “nessuna intenzione di aiutare o di migliorare l’individuo“.

http://www.scientology.it/what-is-scientology/the-practice-of-scientology/comparison-to-psychiatry-and-psychoanalysis.html#slide3

Vedi anche l’approfondito articolo “Scientology e la psichiatria” a cura di Gabriele Sani, Psichiatra Ospedale Sant’Andrea, Università “La Sapienza”, qui: Romahttp://www.centrobini.it/images/aretaeusnews_pdf/Aretaeus_News14_GIU2008.pdf

Per Victoria Britton, la tragica e violenta morte del figlio continua a rimanere sospetta e tutti gli interrogativi senza risposta. La sua instancabile ricerca della verità l’ha portata tuttavia a ritenere che accanto alla cattiva gestione iniziale del caso da parte della polizia, molte furono anche le menzogne e i depistaggi di alcuni membri di alto spicco della Chiesa di Scientology che entrarono in diretto contatto con suo figlio nell’ultimo periodo della sua vita.

Per questo motivo continua con abnegazione anche la sua campagna di sensibilizzazione per allertare sui metodi sinistri di quella che è considerata la più controversa chiesa al mondo.

 

FONTI DELLA NOTIZIA:

http://www.hln.be/hln/nl/3804/Belgie/video/detail/2502084/Na-18-jaar-eindelijk-Scientology-proces.dhtml

http://www.hln.be/hln/nl/957/Binnenland/article/detail/2502060/2015/10/25/Scientology-proces-van-start-Mijn-zoon-zijn-verbrijzeld-hoofd-werd-in-mand-geduwd.dhtml

http://www.knack.be/nieuws/mijn-zoon-vermoord-door-scientology/video-iwatch-620331.html

http://www.humo.be/humo-archief/357991/de-belgische-staat-vs-scientology-de-mysterieuze-dood-van-kyle-brennan

http://www.dhnet.be/actu/belgique/la-scientologie-joue-sa-survie-en-belgique-les-enjeux-du-proces-562d0d513570b0f19faba5cb

https://vbreton2062.wordpress.com/ (sito dedicato alla vicenda di Kyle Brennan con periodici aggiornamenti)

 

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...