Milano. Leader religiosi musulmani protestano. Porte aperte a Scientology, per noi solo ostacoli

3 novembre 2015

Milano, protesta islamicha sul caso Scientology: “A loro porte aperte a noi solo ostacoli”

I leader religiosi musulmani insorgono dopo l’inaugurazione di massa della spettacolare chiesa del contestato Ron Hubbard. “A noi chiedono da dove arrivano i fondi, e a loro?”

di MATTEO PUCCIARELLI

Fedeli musulmani a Milano: circa centomila. Comunità di Scientology in città: ufficiosamente mille persone. moschee a Milano: zero. Luoghi di culto della religione americana: tre, di cui uno, quello appena inaugurato, da 10mila metri quadrati, un palazzo di cinque piani in viale Fulvio Testi (“Una delle ‘ideal org’ più grandi sulla faccia della terra”, festeggiavano gli hubbardiani sabato scorso).

Storie e vicende diverse tra loro, ma alla fine risalta agli occhi la disparità – di spazi, certo; ma soprattutto di impatto nel dibattito pubblico – tra culti che in teoria hanno, o dovrebbero avere, lo stesso peso e quindi la stesso metro di giudizio e di attenzione. E così ecco lo sfogo di Davide Piccardo, coordinatore del Caim (Coordinamento delle associazioni Islamiche di Milano), ente che, dopo un percorso accidentato e durato anni, ha vinto un bando pubblico per la costruzione di un luogo di culto musulmano.

“La moschea è difficile da fare, bisogna controllare, verificare, bisogna confrontarsi col territorio, ascoltare le paure dei cittadini; bisogna pure garantire la tracciabilità dei finanziamenti, presentare le fedine penali immacolate, dimostrare di fare più dialogo interreligioso che preghiere proprie, impegnarsi a parlare l’italiano. E poi – va avanti Piccardo – bisogna aspettare un bando e poi bisogna partecipare al bando e poi vincere il bando e se vince chi non ci piace c’è pure il rischio che sia escluso e poi bisogna verificare ancora un po’ e poi bisogna aspettare, perché sono tutti impegnati nei giochi per la successione e aspettare con pazienza che si vada alle elezioni e magari vivere un’altra campagna elettorale dove si potrà dire ‘moschea sì, moschea no, moschea forse’. E infine ci penserà il nuovo sindaco a ricominciare da capo”

Mentre per Scientology, continua sempre Piccardo, “tutto questo non è esistito, per loro nessuno ha parlato di verifica dei fondi, di sicurezza, non sono intervenuti a gamba tesa esponenti di altre comunità religiose, nessun deputato ha fatto interrogazioni parlamentari e in Consiglio comunale, pensate, nessuno ne sapeva niente”.

Anche il direttore del centro islamico di viale Jenner, Abdel Hamid Shaari, non nasconde la sua amarezza: “Sono anni che diciamo che esistono due pesi e due misure quando si parla di Islam e quando di altri culti. Personalmente mi sono anche stancato di denunciarlo…”.

Ma com’è stato possibile che dall’oggi al domani i milanesi si siano ritrovati con la super cattedrale di una religione fondata da uno scrittore di libri di fantascienza e da sempre accusata di utilizzare metodi settari? Con anche il Consiglio di zona 9 che lamentava di non essere stato messo al corrente di nulla? La questione è tutta amministrativa: Scientology ha comprato la vecchia sede della Philips negli anni scorsi, con soldi propri; nel 2012 ha chiesto al Comune il permesso di ristrutturare e l’anno dopo il cambio di destinazione d’uso, da edificio adibito al terziario a luogo di culto. La pratica urbanistica, quindi, è passata come una qualsiasi altra pratica, con dei semplici controlli burocratici. Per la dibattutissima moschea, invece, ci sono di mezzo un bando e delle aree pubbliche. Oltre ovviamente al tifo politico e alle sue speculazioni elettorali.

 

FONTE: LA REPUBBLICA

http://milano.repubblica.it/cronaca/2015/11/03/news/caso_scientology_protesta_islamica_a_loro_porte_aperte_a_noi_solo_ostacoli_-126494860/

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...