Esoterismo nelle facoltà di medicina. La missione governativa di lotta alle sette (MIVILUDES) e luminari del settore scientifico sollecitano prese di posizione ma i Ministeri interessati non rispondono

3 Novembre 2015

FRANCIA. L’esoterismo nelle facoltà di medicina…e il silenzio dei ministeri

 

La Missione interministeriale di vigilanza e contrasto alle derive settarie (MIVILUDES), ha costantemente ricordato nei suoi ultimi Rapporti, a che punto la salute rappresenti un fattore a rischio. La vulnerabilità dei pazienti li espone infatti, in maggiore misura dei cittadini sani, alla tentazione di seguire certi precetti pericolosi e settari. Tale irretimento può avere, non solo conseguenze nefaste per la vita sociale e finanziaria delle vittime, ma anche per la loro salute fisica, se il proseguimento dei trattamenti curativi convenzionali, è messo in dubbio dai “guru” e da altri ciarlatani.

LE TESI DELLA FASCIOTERAPIA

L’infiltrazione di movimenti settari nel settore della salute è facilitata dall’attuale diffidenza nei confronti della medicina tradizionale, ma anche dall’apertura delle istituzioni ufficiali ad alcune pratiche esoteriche. Così le facoltà di medicina ospitano sempre più corsi di formazioni in cui il rigore scientifico è spesso del tutto assente.

Al riguardo si ricorda che nel novembre 2012, un servizio pubblicato su Sciences et Avenir aveva rivelato che circa 17 tesi sulla fascioterapia, erano in corso nelle università francesi incaricate di formare i futuri medici. Richiamandosi a questo fenomeno, alcuni mesi più tardi, un gruppo di senatori aveva considerato come prioritario l’inquadramento e la valutazione dei 2600 diplomi esistenti in Francia i cui contenuti educativi continuano a essere poco controllati.

CURARSI CON I MOVIMENTI DEGLI OCCHI

La raccomandazione non ha avuto seguito e resta abbastanza semplice accedere a corsi formativi più che fantasiosi, dietro pagamento, in molte università francesi. Nella sua ultima edizione la  Canard Enchaîné propone così un florilegio di questi “laureati”: a Metz si impara a sperimentare una tecnica che dovrebbe “curare” i traumi nascosti grazie al movimento degli occhi, mentre a Lione-1, è liberamente insegnata la terapia della Gestalt. Diverse università propongono di accostarsi alla “meditazione di piena coscienza” o alla programmazione neurolinguistica. Se le università non esitano a integrare queste discipline più che discutibili, da una parte questo avviene perché fanno fronte a una crescente domanda ma dall’altra perché queste lauree pagate consentono spesso di trovare nuove risorse finanziarie, nel momento in cui l’accresciuta indipendenza delle università solleva alcune difficoltà.

MINISTRI ASSENTI

Sulla scia della Miviludes o dei senatori, e di fronte al pericoli rappresentati da una tale “ufficializzazione” di discipline non scientifiche e potenzialmente nocive per i pazienti, l’allerta era stata lanciata da numerosi grandi nomi della medicina, tra cui il presidente della Commissione medica dell’ AP-HP e da un ex preside della Facoltà di medicina di Necker, che avevano trovato nel Presidente della Lega dei Diritti dell’Uomo, il premio nobel per la chimica Jean-Marie Lehn e nel presidente della Lega contro il cancro, dei forti portavoce. La Canard Enchaîné ha comunicato che questi ultimi hanno indirizzato una lettera ai Ministeri della Salute e dell’Istruzione per incitarli a una maggiore vigilanza sul problema.

Né in marzo, né in maggio è stata inviata loro alcuna risposta, quando, prima di lasciare la presidenza della Lega, Pierre Tartakowsky, ha voluto lanciare un richiamo. Secondo i firmatari dell’appello, circa 90 diplomi universitari dovrebbero essere eliminati ma tutto è rimasto lettera morta (soprattutto perché non sono stati oggetto di alcuna valutazione nazionale).

Resta da vedere se i ministeri interessati accetteranno alla fine di esaminare la questione, di cui non sembrano al momento aver valutato l’entità.

 

Articolo a firma di Aurélie Haroche

Libera traduzione a cura favisonlus

 

FONTE: JIM

http://www.jim.fr/medecin/actualites/pro_societe/e-docs/lesoterisme_dans_les_facultes_de_medecine…_et_le_silence_des_ministeres_concernes_155126/document_actu_pro.phtml

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...