Processo riunificato nel caso di violenze sugli adepti della controversa associazione Legio Sacrorum Cordium, definita la “setta di Lanciano”

3 Novembre 2015

Lanciano, violenze agli adepti, riunificati i processi dell’ex parroco

Violenza privata e lesioni le accuse a don Andrè Facchini, contumace in Brasile. Il gip respinge l’eccezione della Curia confermandone la corresponsabilità civile e aggiorna l’udienza al 16 febbraio

don Andrè Luiz Facchini

LANCIANO. Riunificato in un unico processo il caso di presunta violenza privata di cui è accusato il sacerdote 40enne brasiliano don André Luiz Facchini nei confronti di dieci ex adepti della Legio Sacrorum Cordium, associazione religiosa da lui fondata, e il caso di pestaggio di cui lo stesso prete fu vittima ad opera di due fratelli, uno dei quali voleva abbandonare l’associazione. Lo ha deciso il giudice Andrea Belli del Tribunale di Lanciano, respingendo l’eccezione in cui la Curia chiedeva di essere estromessa dalla responsabilità civile, sul presunto caso delle violenze private, poiché don Andrè era fondatore e presidente in autonomia dell’associazione e perseguiva interessi personali diversi dall’utilità comune.

Confermata quindi la corresponsabilità civile, come disposto dal gup il 23 giugno 2014. Lo stesso giudice Belli ha ritenuto territorialmente competente il Tribunale di Lanciano anche su casi di frustate con il rosario sulla schiena ad alcuni adepti, episodi che sarebbero avvenuti a Bergamo durante una gita. L’udienza è stata aggiornata al 16 febbraio 2016, ore 15, quando saranno sentiti i primi sei testi, su dieci parti offese finite in cura psicologica per le vessazioni e le penitenze subite, come le vittime stesse raccontano, «per salvare anime e combattere il demonio». Il prete resta contumace, essendo tornato in Brasile all’inizio dell’inchiesta

 

FONTE: IL CENTRO

http://ilcentro.gelocal.it/chieti/cronaca/2015/11/03/news/lanciano-violenze-agli-adepti-riunificati-i-processi-dell-ex-parroco-1.12381062

 

Ex parroco a processo: Curia corresponsabile civilmente delle presunte violenze

Il giudice Belli ha riunito in un unico processo i due procedimenti che coinvolgono il sacerdote. I primi testi saranno ascoltati il 16 febbraio

LANCIANO. È iniziato oggi il processo a don André Luiz Facchini, l’ex parroco di Sant’Agostino accusato di violenza privata nei confronti di dieci ex adepti della Legio Sacrorum Cordium, l’associazione religiosa da lui fondata in città, che avrebbero subito violenze psicologiche e penitenze da parte del sacerdote per espiare peccati e «salvare l’anima dal diavolo».

Questa mattina il giudice monocratico del tribunale di Lanciano, Andrea Belli, ha riunificato in un unico processo questo procedimento e l’altro, quello del presunto pestaggio di cui fu vittima lo stesso sacerdote nell’ottobre 2011, ad opera di uno dei membri della Legio, un giovane a cui il parroco aveva riservato attenzioni particolari a causa delle quali voleva abbandonare il sodalizio, e di suo fratello.

Nel corso dell’udienza è stata anche stabilita la corresponsabilità della Curia, respingendo l’eccezione con cui la Chiesa frentana chiedeva di essere estromessa dalla responsabilità civile sul presunto caso delle violenze private, poiché don Andrè era fondatore e presidente in autonomia dell’associazione e perseguiva interessi personali diversi dall’utilità comune. Lo stesso giudice Belli, infine, ha ritenuto territorialmente competente il tribunale di Lanciano anche sul caso delle frustate con il rosario sulla schiena ad alcuni adepti, episodio che sarebbe avvenuto a Bergamo durante una gita.

L’udienza è stata quindi aggiornata al 16 febbraio prossimo, alle ore 15, quando saranno sentiti i primi sei testi, su dieci parti offese che hanno ricorso a cure psicologiche per le vessazioni e le penitenze subite «per salvare anime e combattere il demonio», come le vittime stesse raccontano. Don Andrè, 40 anni, sarà processato in contumacia poichè dall’inizio dell’inchiesta, nel dicembre 2012, è tornato in Brasile, suo paese d’origine, dove continua a celebrare messa e a tenere incontri con i giovani.

 

FONTE: Lanciano 24

http://www.lanciano24.it/?p=19501

 

NOTA: Guarda un video di repertorio sulla vicenda, qui

http://www.abruzzolive.tv/Lanciano,_abusi_in_chiesa._Panico,_depressione,_disturbi_ossessivi:__Ecco_le_lesioni_provocate_dal_prete_-_-_s_7768.html

 

NOTA 2: Vedi anche precedenti notizie al link di seguito:

https://favisonlus.wordpress.com/?s=legio+sacrorum+cordium

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...