“Il suo spettacolo una dimostrazione di odio e antisemitismo” Così la Corte di Strasburgo rigetta il ricorso del controverso umorista-polemista francese Dieudonné, osannato anche dal movimento ufologico raeliano

11 Novembre 2015

Corte Europea dei Diritti dell’Uomo rigetta ricorso Dieudonné

Nominato nel luglio scorso “Guida onoraria per l’Umanità” dal culto ufologico raeliano,  a motivo della “sua instancabile battaglia per il trionfo della libertà di espressione in Francia” il controverso umorista Dieudonné, non la spunta con la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, che rigetta un suo ricorso, definendo il suo spettacolo “una dimostrazione di odio e antisemitismo”

Dieudonné e Claude Vorilhon (RAEL) fondatore e leader del culto ufologico raeliano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Corte di Strasburgo ha rigettato, con una decisione definitiva, il ricorso presentato dall’umorista francese Dieudonné contro la sua condanna per offesa pubblica nei confronti di persone di origine o confessione ebrea. Dieudonné si era rivolto alla Corte sostenendo che la condanna avrebbe violato il suo diritto alla libertà d’espressione, protetto dall’articolo 10 della Convenzione europea dei diritti umani.

I fatti risalgono al dicembre 2008 quando alla fine di uno spettacolo serale Dieudonné aveva invitato sul palco Robert Faurisson, -un accademico condannato ripetutamente in Francia per le sue tesi negazioniste e revisioniste riguardo all’inesistenza delle camere a gas nei campi di concentramento-, per fargli consegnare “il premio dell’infrequentabilità e dell’insolenza” da un figurante vestito con un pigiama a strisce con cucita una stella gialla con la scritta “ebreo”.

Nel marzo 2009, l’Alta Corte di Parigi lo aveva dunque citato a comparire per vilipendio contro una persona o gruppo di persone. Dichiarato colpevole e condannato a pagare 10 000 €, il comico era ricorso in appello ma la Corte aveva riconfermato la sentenza di condanna. Nel mese di ottobre 2012, la Corte di Cassazione aveva rigettato il ricorso presentato da Dieudonné, che nell’aprile del 2013 si era così rivolto alla Corte europea dei diritti dell’uomo.

Ma la CEDU, nella decisione rilasciata questo martedì, ha ritenuto che quella serata “ha perso il suo carattere di spettacolo per diventare un meeting che, sotto le mentite spoglie di una rappresentazione umoristica, valorizzava il negazionismo“. I giudici hanno inoltre affermato che quello di Dieudonné “non è uno spettacolo che può godere della protezione dell’articolo 10 della Convenzione, ma in realtà è una dimostrazione di odio e antisemitismo“.

Nel luglio scorso il culto ufologico dei raeliani, considerato una setta in Francia, aveva nominato Dieudonné, proprio portavoce e Guida onoraria dell’umanità, pur se già condannato a pagare multe salate e per “atto di apologia di terrorismo”. Per il “guru” Rael e i suoi seguaci, Dieudonné   andava invece ‘premiato’ per la “sua battaglia instancabile per il trionfo della libertà di espressione in Francia“.

Il controverso umorista ha ripetutamente catturato l’attenzione anche dei media italiani. In articolo de il Manifesto del dicembre 2013, , lo aveva descritto come un personaggio che ama “far ridere ripren­dendo l’arsenale più retrivo dell’antisemitismo“, e il Corriere della Sera, nel gennaio 2015, pur esprimendo perplessità rispetto a una passata carcerazione dell’umorista, non aveva esitato a definirlo “campione dell’antisemitismo più turpe… un essere spregevole..“, una persona che “… invoca la camera a gas per il giornalista ebreo Patrick Coen nel tripudio degli spettatori che detestano gli ebrei come il loro comico sul palco“. Ma proprio per questo,  sempre secondo il parere dell’articolista del Corriere, Pierluigi Battista, avrebbe rappresentato un errore “… farne un martire per chi non aspetta altro che un guru che sappia calamitare l’odio crescente per ebrei e «infedeli» …nel mondo della libertà e della tolleranza il linguaggio malato di Dieudonné va contestato ma non trasferito in galera

Dal canto suo, la Licra  (Lega con­tro il raz­zi­smo e l’antisemitismo) aveva condannato duramente le battute e gli incitamenti all’odio antisemita del comico e Dieudonné, aveva prontamente rilanciato la palla attivando una petizione online per chiederne lo scioglimento, scrivendo, tra l’altro,  che “il veleno dispotico che i dirigenti(della Licra) e i suoi membri vogliono insufflare nella vena democratica, è funzionale al profitto dell’egemonia schiavistica americano-sionistica, imposta al popolo a livello planetario sotto la denominazione di nuovo ordine mondiale”.

Infine, solo nel mese scorso il procuratore del tribunale penale di Liegi ha chiesto una pena di sei mesi di reclusione per Dieudonné, accusato di frasi discriminatorie e antisemite nel corso di un altro spettacolo tenuto nel 2012 nella regione di Liegi.

“Lo spettacolo era pieno di affermazioni diffamatorie e di insulti, che facevano venire voglia di vomitare“, ha dichiarato nella sua requisitoria il procuratore Damien Leboutte, citato dall’agenzia di stampa belga.

E’ certo che questo polemista antisemita continuerà a essere osannato da un vasto pubblico e a far parlare di sé, ma sarà forse meno semplice per lui farsi scudo richiamandosi a violazioni del suo diritto alla libertà di espressione.

 

FONTI DELLA NOTIZIA:

http://www.ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2015/11/10/razzismo-francia-corte-strasburgo-rigetta-ricorso-diedonne_8a5a4b02-88df-4144-84c9-719b3a658f1e.html

http://www.lapresse.ca/arts/nouvelles/201511/11/01-4919647-la-cour-rejette-la-requete-de-protection-de-dieudonne.php

http://esteri.diariodelweb.it/esteri/articolo/?nid=20151014_355006

http://www.lepoint.fr/societe/dieudonne-devient-guide-honoraire-de-la-secte-de-rael-07-07-2015-1943131_23.php

http://www.corriere.it/esteri/15_gennaio_15/francia-liberta-parola-anche-dieudonne-c04dd306-9c8b-11e4-8bf6-694fc7ea2d25.shtml

http://ilmanifesto.info/le-derive-antisemite-del-comico-dieudonne/

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...