La Francia si prepara a un possibile attacco con gas neurotossici, come il sarin, usato a Tokyo dal culto distruttivo Aum Shinrikyo

18 Novembre 2015

FRANCIA AUTORIZZA DISTRIBUZIONE DI ANTIDOTO A GAS NEUROTOSSICI

La Francia teme un attentato con gas chimici e ha recentemente autorizzato un antidoto per gas neurotossici come il sarin, utilizzato dalla setta apocalittica Aum Shinrykyo il 20 marzo 1995 durante il drammatico attacco alla metropolitana di Tokyo. I membri di Aum forarono sacchetti pieni di gas sarin su cinque treni della metropolitana e nell’azione terroristica rimasero uccise 13 persone fra passeggeri e dipendenti della stazione della metropolitana mentre gli intossicati furono migliaia.

Con una ordinanaza del 14 novembre la Direzione Generale della Salute (DGS) ha così autorizzato la farmacia centrale dell’esercito ad approvvigionare i SAMU (Servizio d’emergenza sanitaria francese) di solfato di atropina. Questa sostanza è l’unico antidoto a gas nervini come il sarin e fa parte dell’armamentario classico dei combattenti che lo utilizzano come prima protezione in forma autoiniettabile. Tuttavia gli ospedali, fino a questo momento, non ne disponevano dei necessari quantitativi. La DGS, così come il Servizio di salute degli eserciti SSA, hanno precisato che <<questa misura era stata prevista per la preparazione della Conferenza delle Nazioni Unite a Parigi sul Clima (COP21I) e non assunta a seguito degli attentati di venerdì>>

(La COP21I , chiamata anche Parigi 2015, rappresenta una delle più importanti conferenze internazionali organizzate sul territorio francese).

Alain Astier, capo del servizio farmaceutico del gruppo ospedaliero Henri Mondor ha spiegato che la sostanza è utilizzata quotidianamente in anestesia o in rianimazione ma unicamente in piccole quantità, mentre i dosaggi per combattere gli effetti di gas neurotossici sono molto superiori. L’ordinanza della DGS si inserisce nel quadro di un’iniziativa avviata oltre un anno fa dal Ministero della salute. La farmacia centrale dell’ esercito produce da numerosi anni solfato di atropina, ma questo medicinale non beneficia di un’autorizzazione all’immissione in commercio (AMM) in forma ufficiale. Senza l’approvazione rilasciata dall’Agenzia Nazionale per la Sicurezza dei Medicinali e dei Prodotti Sanitari(ANSM) l’antidoto non può essere utilizzato nella “routine” delle strutture sanitarie pubbliche.

QUANTITATIVO SEGRETO

La quantità di solfato di atropina che sarà sbloccata è segreta. <<I nostri nemici non devono sapere quanti feriti anticipiamo“, ha rilevato François Chotard, ufficiale addetto alle comunicazione per la DGS. L’impiego previsto sarà sotto forma di ampolle di 20 millilitri, una quantità sufficiente per dieci siringhe. Contrariamente alle forme autoiniettabili, l’antidoto dovrà essere somministrato da un operatore sanitario.

 

Estratto dell’articolo a firma di Chloé Hecketsweiler per LE MONDE

Libera traduzione a cura favisonlus

 

Vedi approfondimenti alla notizia qui:

http://www.lemonde.fr/attaques-a-paris/article/2015/11/17/l-armee-appelee-a-la-rescousse-pour-fournir-des-antidotes-aux-gaz-toxiques_4812204_4809495.html

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...