Così nascono credulità e teorie del complotto

È sbagliato sia credere a tutti sia non credere a nessuno.

Lucio Anneo Seneca

Credulità e paranoia, così nascono le teorie del complotto

16 Gennaio 2016

La mente ha bisogno di dare spiegazione al mondo. Ma quando si diffida di tutto, si cercano soluzioni altrove, fino a diventare creduloni. E paranoici

di 

Gli italiani sono creduloni? Possibile, pensando al metodo Di Bella o ai mille maghi, agli omeopati, ai vaccini, al gioco d’azzardo, alle bufale da social network e a molto altro. Gli Italiani davvero credono a tutto? Oppure no? Oppure gli italiani diffidano di tutto, non credono in nulla e vedono complotti dietro qualunque evento inspiegato? Italiani paranoici? Ci torneremo. Per ora riflettiamo su credulità e paranoia.

Credulità e paranoia sono gemelle separate. Entrambe obbediscono al bisogno della mente umana di dare spiegazione al mondo e agli eventi e in essa trovare una direzione e una consolazione. Potremmo considerarle figlie di un istinto irrazionale, di un’immaturità emotiva, e invece sono generate dalla funzione più evoluta e raffinata della mente, quella capacità di simbolizzare, di trovare significati e costruire modelli, teorie e racconti…

 

CONTINUA LA LETTURA DELL’ARTICOLO SU LINKIESTA, QUI:

http://www.linkiesta.it/it/article/2016/01/16/credulita-e-paranoia-cosi-nascono-le-teorie-del-complotto/28938/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...