A maggio prima udienza del processo d’appello contro Gregorian Bivolaru, guru spirituale di Misa, più altri, per traffico di esseri umani.

2 Marzo 2015

PROSEGUE LA SAGA DEL CONTROVERSO GURU DEL MOVIMENTO PER L’INTEGRAZIONE DELLO SPIRITO NELL’ASSOLUTO (MISA)

Gregorian Bivolaru (immagine di repertorio)

La Corte di Appello di Cluj (Romania), ha fissato per il 10 maggio la data della prima udienza del processo di appello contro Gregorian Bivolaru e altre 19 persone, accusate di traffico di esseri umani, secondo quanto riferito ieri dalle agenzie di stampa rumena.

L’inchiesta partita nel 2007 dalla Direzione rumena per le indagini sulla criminalità organizzata e il terrorismo (DIICOT) era sfociata nel processo di primo grado conclusosi nel 2015 con l’assoluzione di Bivolaru e altri, accusati di molteplici reati, alcuni caduti in prescrizione.

Il controverso fondatore e leader del Movimento per l’Integrazione dello Spirito nell’Assoluto, 64enne, al centro di un altro processo celebrato in contumacia, era stato condannato in via definitiva a 6 anni di reclusione per abuso sessuale su minore dall’Alta Corte di Cassazione Giustizia rumena. Oggetto di un mandato d’arresto dal giugno 2013, figurava nella nuova lista Europol dei criminali più ricercati d’Europa.  Venerdì scorso gli agenti specializzati della Brigata Nazionale Francese per la ricerca dei Fuggitivi (BNRF), un servizio di polizia giudiziaria, lo avevano infine identificato e catturato a Porte de  Champerret a nord-ovest di Parigi.

Fonti giornalistiche riferiscono che Bivolaru,  attualmente detenuto nel carcere di massima sicurezza di Fresnes, a est della capitale francese, stia cercando di evitare l’estradizione, per potere scontare la pena in Francia. Quest’oggi i magistrati francesi dovranno valutare se la richiesta di estradizione sia conforme alle disposizioni di legge. Nel frattempo la LAYMS Liga Antidefăimare Yoga și Mișcări Spirituale, un’organizzazione legata al movimento MISA, ha inoltrato richiesta a Bucarest per conoscere i criteri secondo i quali l’uomo sarebbe stato inserito nella lista dei most wanted dell’Europol.

Relativamente al procedimento d’appello di Cluy, se la procedura di estradizione non sarà conclusa, hanno precisato fonti giudiziarie rumene, Bivolaru verrà processato in contumacia.

Anche nel nostro paese, il controverso guru rumeno figura tra numerosi indagati nell’ambito di un’inchiesta attivata nel 2012 dalla procura fiorentina.

 

Vedi approfondimenti alla notizia ai link di seguito:

http://www.agerpres.ro/justitie/2016/03/01/gregorian-bivolaru-va-fi-judecat-la-curtea-de-apel-cluj-intr-un-dosar-de-trafic-de-persoane-20-54-29

http://www.mediafax.ro/social/gregorian-bivolaru-va-fi-judecat-la-cluj-in-luna-mai-intr-un-dosar-privind-traficul-de-persoane-15092987

http://www.click.ro/news/national/gregorian-bivolaru-judecat-la-cluj-pentru-trafic-de-persoane

http://www.europalibera.org/archive/news/20160302/445/445.html?id=27584301

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...