Così i Testimoni di Geova hanno condizionato la mia vita. A 16 anni da una condanna all’ergastolo per omicidio, un uomo ripercorre la sua vita

9 Marzo 2016

LA VITA DI UN OMICIDA SEGNATA DAI TESTIMONI DI GEOVA

André Roy lors de son arrestation en février 2000.
André Roy al momento del suo arresto nel febbraio 2000

Condannato all’ergastolo nel dicembre 2000, l’assassino di Victor Lemay ha preso la parola per la prima volta nella sua vita, in sede di riesame giudiziario, dopo 16 lunghi anni di silenzio.

Parlando con linguaggio forbito e in maniera posata, martedì, André Roy, 38 anni, ha iniziato a narrare ai membri della giuria la pesante dote che gli aveva consegnato un’infanzia trascorsa in seno ai testimoni di Geova, organizzazione della quale  i suoi genitori erano devoti seguaci.<<Io, abitavo a Sainte-Croix de Lotbinière, ( Québec-Canada), un piccolo villaggio cattolico e, poiché i miei genitori erano dei Testimoni, eravamo gli strani del villaggio>>, ha detto l’uomo alla giuria composta di dieci uomini e due donne.

Riservato, timido, disadattato, André Roy ha raccontato che da bambino lui era quello che si “teneva sempre sullo sfondo” e che “guardava per terra”.  A 14 anni aveva messo  in atto quello che ha definito il “suo primo tentativo di vero suicidio”. Si era appeso all’estremità di una corda nel bosco. Con fatica, ha detto, di essere “uscito di lì” e di non averne parlato perché compiere tale gesto non era accettato dai Testimoni.

<<I disagi mentali sono poco o affatto compresi dai Testimoni di Geova. La depressione è la prova che si manca di fede>> ha aggiunto.

L’ESPULSIONE

Essendo stato espulso dai Testimoni di Geova, i suoi genitori hanno scelto, secondo le condizioni dell’organizzazione, di “rinnegarlo” e suo padre gli ha chiesto di abbandonare la casa. Un giorno ha incontrato sua madre lungo la strada…lo ha ignorato.

<<All’epoca i precetti religiosi di mia madre erano più forti del suo istinto materno, ma questo mi ha distrutto>>, ha dichiarato asciugando qualche lacrima.

E’ subentrato un violento disturbo ossessivo-compulsivo. Una ossessione che ha descritto come desiderio di far del male a sé stesso o agli altri.

<<Mi facevo paura perché per i Testimoni di Geova coloro che non sono geovisti, sono malvagi..e poiché non lo ero più, nella mia mente ero diventato malvagio>>, ha concluso.

 

27 novembre 1999 – André Roy assassina Victor Lemay

14 febbraio 2000 – è accusato di omicidio di 1 grado

20 dicembre 2000 –  viene condannato all’ergastolo

14 febbraio 2022 – potrà beneficiare del regime di semi-libertà

14 febbraio 2025 -potrà ottenere libertà totale

 

Articolo originale a firma di KATHLEEN FRENETTE

Libera traduzione a cura favisonlus

 

FONTE: LE JOURNAL DE QUEBEC

http://www.journaldequebec.com/2016/03/08/vie-teintee-par-les-temoins-de-jehovah

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...