“Il dibattito non è chiuso” Intervista al deputato federale André Frédéric, sul processo belga a Scientology

16 Marzo 2016

SCIENTOLOGY <<IL DIBATTITO NON E’ CHIUSO>>

Il deputato federale André Frédéric espone la sua analisi del processo belga a Scientology

Il processo alla chiesa belga di Scientology, celebrato dopo 18 anni d’inchiesta, si è chiuso venerdì scorso con il rigetto di tutte le imputazioni. Il deputato André Frédéric ha seguito il caso da vicino. Ci illustra il suo parere e ritorna sulle organizzazioni  che sollevano interrogativi in Belgio.

 

Immagine di repertorio. André Frédéric con Catherine Picard

 

Intervista a André Frédéric (deputato federale del PS)

1a PARTE

La sua opinione sulla sentenza di questo processo?

Posso rammaricarmi per il fatto che sono occorsi 18 anni  per istruire un fascicolo e presentarlo in tribunale, con quelle che mi sembravano incriminazioni penali importanti dal momento che vi erano l’associazione a delinquere e l’organizzazione criminale. La giustizia ha ritenuto che le denunce depositate fossero inammissibili sulla base del dossier del procuratore che hanno discusso. Le parti civili si erano tutte ritirate, non so per quale ragione. Ho ipotesi ma non le esporrò.

Le conclusioni della pubblica accusa sono state giudicate lacunose.

Sono rigoroso. Ieri ho detto, prima del processo, quando mi è stato chiesto un parere, che avevo fiducia nella giustizia belga. Oggi non c’è motivo per cui debba dire il contrario. Confido sempre nella giustizia anche se si sarebbero potuti valutare altri aspetti. Ma il dibattito non è ancora chiuso. Non ha giudicato nella sostanza. C’è ancora la possibilità di appello da parte del procuratore federale

Come definire Scientology?

Direi che come tutte le organizzazioni, pone degli interrogativi. Per chiarire, questo è un esempio senza menzionare l’organizzazione: un adulto che ama guarire in una stanza con una musichetta, una statuetta di buddha e un po’ di incensi per trasmettere la luce. Non c’è alcun problema in questo, ognuno occupa il proprio tempo come crede. Però esiste un problema quando qualcuno abbandona la chemioterapia per un cancro al seno credendo di curarsi con la trasmissione di luce.

Condurrà una nuova battaglia?

La mia battaglia è lottare contro le derive settarie. Ogni cittadino ha il diritto, garantito dall’art.19 della Costituzione, di frequentare qualunque associazione di qualsiasi natura, filosofica o spirituale. Mi batterò sempre perché questo diritto sia rispettato, comprendendo quelle associazioni per le quali non nutro simpatia. Ma continuerò la mia battaglia contro le derive settarie all’interno di certe associazioni. Si è acceso molto il riflettore su Scientology. E’ una buona cosa. Ciò ha permesso, in trasmissioni di grande ascolto, di fornire la parola ai suoi oppositori e ai suoi seguaci. Questo ha dato modo alle persone di farsi un’idea sulle pratiche di questa associazione, e quanto meno, di avere chiarezza, se in un dato momento decidono di aderire a questo tipo di associazione.

Quanto conta Scientology in Belgio?

Scientology in Belgio conta tra 300 e 500 seguaci. Negli USA conterebbe 50.000 membri, ben al di sotto di quanto sostengono.

Anche nella regione di Verviers si sono constatati fenomeni di derive settarie?

Non ci sono più derive settarie che in tutto il territorio. Tutto quello che so è che dopo la commissione d’inchiesta istituita nel 1999, i parlamentari avevano ascoltato in audizione 189 movimenti attivi sul territorio. In seguito a tale inchiesta in Belgio è stato creato un osservatorio sulle sette che si è trovato ad affrontare centinaia di richieste provenienti dai poteri pubblici e da privati cittadini, sull’illegalità. Non è per questo che ci sono centinaia di derive settarie in più. Ci sono punti interrogativi. E il fenomeno non è diminuito…

 

FINE PRIMA PARTE

 

Articolo originale a firma di AURELIE FRANSOLET, pubblicato su SudPresse il 14 marzo 2016

Il formato fotografico è consultabile qui:

 

Libera traduzione a cura favisonlus

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...