Polizia ed esperti: sette abusanti senza controllo attive sulle Isole Canarie

21 Marzo 2016

Canarie: gruppi coercitivi e sette operano senza controllo

SECTAS
Immagine di archivio

A dispetto della complessità del fenomeno settario, la Polizia e gli esperti nella materia assicurano che una cinquantina di sette e gruppi coercitivi operano attualmente senza controllo alle Canarie, coinvolgendo circa l’1% della popolazione. Uno dei maggiori esperti nazionali nel settore è lo psicologo clinico e psicoterapeuta catalano Miguel Perlado, membro dell’Associazione ibero-americana per la ricerca sull’Abuso Psicologico (AIIAP). Come spiega a questo giornale, “la dinamica di queste organizzazioni può provocare nei membri una totale dipendenza dal gruppo o del leader, a scapito delle loro relazioni personali e familiari, potendo generare alterazioni psicologiche, sociali e fisiche“.

Il Dott. Miguel Perlado 

Questi gruppi tendono a presentarsi sotto diverse forme per attrarre il maggiore numero possibile di seguaci e celano i loro veri obiettivi: come informazioni importanti che potrebbero generare sfiducia nei fedeli. Il principale obiettivo di queste organizzazioni si basa sull’acquisizione di potere a distinti livelli: personale, istituzionale, politico ed economico, per citare alcuni. “I gruppi a manipolazione psicologica possono indurre un disturbo di dipendenza tra i propri seguaci, con sintomi simili a quegli osservati in altre dipendenze sociali o dipendenze non farmacologiche, come, tra altre, quella da Internet“, sottolinea Miguel Perlado.

In merito alle Canarie, l’Associazione ibero-americana per la ricerca sull’Abuso Psicologico (AIIAP), dispone di informazioni riguardanti almeno 40 sette, e una ventina di gruppi coercitivi legati alla Santeria, al Palo mayombe, al Candomblé e ad altre pratiche afro-caraibiche.

40 è il numero di gruppi che opererebbero attualmente senza controllo nelle isole, secondo la polizia ed esperti nel fenomeno settario

Solo negli ultimi anni, l’associazione AIIAP ha ricevuto 30 segnalazioni (17 nel 2014 e 13 nel 2015 da parte di vittime e familiari di persone irretite da tali gruppi nelle Isole). “E’ impossibile fornire la stima esatta, poiché la maggior parte dei gruppi non rende nota la propria denominazione, sono sempre più piccoli e si spostano con facilità“.

Tra le sette insediate nell’Arcipelago delle Canarie, Perlado segnala tra altre, il Movimento Gnostico,  Sukyo Mahikari e la setta Rosacroce benché esistano anche altre di tipo evangelico-pentecostale che presentano una rilevante componente settaria.

Alcuni di tali gruppi non hanno sede stabile alle Canarie ma vi effettuano attività, come ritiri, seminari, incontri e successivamente se ne vanno. “L’isola invita a questo, poiché i luoghi appartati sono ideali per queste organizzazioni ” evidenzia lo psicologo.

di 

 

Libera traduzione a cura Favisonlus

 

FONTE: Diario de Avisos

http://diariodeavisos.elespanol.com/2016/03/grupos-coercitivos-sectas-operan-sin-control-canarias/

NOTA: Vedi versione integrale dell’articolo sulla piattaforma online gestita dal dott. Miguel Perlado, al seguente link

http://www.hemerosectas.org/fenomeno-sectario-62/

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...