Ordine dei miguelianos. Membri vittime di un leader manipolatore capace di annullarne la volontà e d’impedire l’autonomia decisionale. Due testimoni a processo confermano le accuse contro l’imputato

4 Maggio 2016

SPAGNA.

UNA VITTIMA DEI “MIGUELIANOS” RACCONTA GLI ABUSI DELLA SETTA GALIZIANA

QUESTO GIOVEDI’ CONVOCATI DUE FIGLI DI ROSENDO, VENERDI’ LA MOGLIE E LA NUORA

Miguel Rosendo leader dell’Ordine e Mandato di San Michele Arcangelo

Il Tribunale di Istruzione n°1 di Tui (Pontevedra) continua ad assumere le dichiarazioni delle vittime e dei testimoni sul funzionamento dell’Ordine e del Mandato di San Michele Arcangelo, noto anche come gruppo dei ‘miguelianos’.

Mercoledì sono comparse due donne, una che “ha vissuto gli orrori” di questo ordine dall’interno, (considerato dalle famiglie denuncianti come una setta), e un’altra che lavorava come dipendente del leader del gruppo, Miguel Rosendo, in una erborista.

Come confermato a Europa Press dalle fonti legali, la vittima del gruppo è una donna rimasta sotto l’influenza dei miguelianos diversi anni che “ha confermato” le “umiliazioni e vessazioni”  alle quali, ha assicurato, erano sottoposte alcune persone, così come la “mancanza di libertà di assumere decisioni” dei membri del gruppo.

La teste ha inoltre riferito di essere stata costretta ad “avviare una attività” e che “quando aveva ottenuto il prestito richiesto,” Miguel Rosendo le aveva detto di chiudere.” Per cui, onde far fronte al debito, aveva dovuto vendere quel poco che aveva. “Non aveva soldi nemmeno per nutrire i suoi figli”, hanno aggiunto le fonti.

La vittima ha anche spiegato al giudice che quando si vide senza possibilità economiche, aveva sollecitato aiuto da parte dell’Ordine, che si supponeva ricevesse numerose donazioni di alimenti (che, a propria volta, distribuiva tra le famiglie bisognose), e che “le fu negato “.

Ha inoltre testimoniato anche una donna impiegata da Miguel Rosendo in una erborista, che, secondo le fonti consultate, “ha detto la stessa cosa di tutte le vittime: ha considerato il leader come un manipolatore che annulla la volontà”.

Questo giovedì è prevista la testimonianza dei figli di Miguel Rosendo, Christian e Veronica, mentre venerdì sono state convocate la compagna di Rosendo e la moglie di Christian, Miriam LS (la cui famiglia è una di quelle che hanno denunciato pubblicamente gli abusi sessuali e le dinamiche settarie del gruppo).

FONTE: EL DIA

http://eldia.es/sucesos/2016-05-04/27-victima-miguelianos-narra-maltrato-secta-gallega.htm

Libera traduzione a cura favisonlus

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...