OSCE Varsavia 27.9.2016 – Dichiarazione di Luigi Corvaglia, Presidente del Centro Studi sugli Abusi Psicologici e membro del Consiglio Direttivo della Federazione Europea dei Centri di Ricerca e Informazione sul settarismo -FECRIS-

                                                                                                                                                                                                                                            HDIM.NGO/0270/16/EN
27 September 2016

logo

Fédération Européenne des Centres de Recherche et d’Information sur le Sectarisme
Participant de la Plateforme des droits fondamentaux (FRP) de l’Union Européenne depuis 2010
ONG à statut consultatif spécial du Conseil économique et social des Nations Unies depuis 2009
OING à statut participatif auprès du Conseil de l’Europe depuis 2005

 

Human Dimension Implementation Meeting (HDIM) 2016

 19 September 2016 – 30 September 2016

 Working Session 12: Fundamental Freedoms I including :

Freedom of thought, conscience, religion or belief 

 

                 Declaration by Luigi Corvaglia, President of CESAP,                              Member of FECRIS       

 

Risultati immagini per luigi corvaglia osce
Dott. Luigi CORVAGLIA

Il fenomeno del  controllo mentale non è limitato ai processi psicologici che causano i danni che ben conosciamo. Non produce solo vittime che si rivolgono a noi in cerca di conforto e di ascolto empatico. Al di là del problema individuale, il processo ha una dimensione organizzativa che lo rende un sistema totalitario in cui tutti i poteri, legislativo, esecutivo e legale, sono concentrati nelle mani di uno solo, quelle del leader. In realtà un culto è uno Stato nello Stato, con caratteristiche ben distanti dai sistemi democratici che abbiamo costruito con lotte e sacrifici. E’ chiaramente uno stato totalitario, che emette le proprie leggi e infligge le proprie pene. In questo sistema, la religione non è altro che uno strumento per l’aggancio, un pretesto per il reclutamento.

Signore e signori, rappresentanti dei paesi qui presenti,  da molti anni chiediamo di aprire gli occhi sulla vulnerabilità delle nostre democrazie. Vi chiediamo di assumervi le vostre responsabilità e di riconoscere di essere stati ingannati da coloro che brandiscono i diritti umani come uno stendardo e si nascondono dietro la libertà di credo e di religione per indurvi in errore e orchestrarvi meglio.

La rivendicata “libertà di credo”, viene usata come cavallo di Troia per infiltrarsi anche nelle istituzioni al fine di influenzare la politica in materia di culti e intimidire coloro che lottano contro i gruppi totalitari.

Oggi più che mai è fondamentale non confondere la religione con gli ingannevoli strumenti utilizzati per fini politici.

Gli attacchi jihadisti degli ultimi tempi con i loro chiari intenti politici dovrebbero rendere più facile comprendere gli obiettivi dei culti il cui scopo è rendere il modello democratico totalmente inconsistente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...