NUORO. Processo alla guru di Onde Delta. I primi adepti raccontano come venivano “curati” nella psico-setta

13 Ottobre 2016

Nuoro, processo alla guru. I testi: «Così ci curavano con le Onde Delta»

Ieri in aula le testimonianze dei primi “pazienti” della psico-setta guidata dall’architetto di Orgosolo Lucia Dettori

di Gianna Zazzara

Lucia Dettori, guru di Onde Delta

NUORO. «Ero un burattino nelle mani di Lucia Dettori. Mi teneva sotto scacco. Mi diceva che se non avessi continuato a seguire i suoi corsi mio padre sarebbe morto». Maria (il nome è di fantasia) ieri è stata la prima a testimoniare, davanti al tribunale in seduta collegiale (presidente, Giorgio Cannas), al processo a carico della psico-setta denominata “Onde Delta” che prometteva agli adepti una vita felice: zero malattie e sessò a gogò. Alla sbarra l’architetto orgolese Lucia Dettori, 50 anni, riverita da tutti come la guru della setta, che ieri si è presentata puntuale in aula: tubino, spolverino color carta da zucchero, stiletto fucsia e borsa Louis Vuitton al braccio. È accusata di aver costituito un’associazione a delinquere finalizzata all’esercizio della professione di psicologo e psicoterapeuta. Con lei sul banco degli imputati, per le medesime accuse, le sorelle Pasqualina e Michela, il suo ex fidanzato Luigi Franceschini, di Pesaro, Cristan Cesaroni, di Urbino, Angela Golosio, di Mamoiada, Stefania Seddone, di Nuoro, e Marta Pasqualin, fisioterapista di Treviso.

«Stavo attraversando un periodo difficile della mia vita: avevo perso mia mamma, ero appena stata operata di un tumore alla tiroide e il mio fidanzato mi tradiva – ha raccontato Maria – Un’amica mi consigliò di rivolgermi alla Dettori spiegandomi che era una psicoteraupeta che organizzava corsi di training a pagamento a Sassari». Da quel momento, per lei, comincia l’incubo. «Ho incontrato una prima volta la Dettori a casa sua, a Nuoro, poi ho seguito i suoi corsi a Sassari dove prometteva alle persone di raggiungere il benessere riattivando l’uso di particolare onde del cervello, le onde delta appunto. Anche con me ha fatto lo stesso. Mi ha convinto a interrompere la terapia farmacologica che seguivo dopo l’intervento alla tiroide proponendomi di curarmi con le onde delta. Purtroppo ho seguito il suo consiglio e ho cominciato a stare male. Ma lei mi diceva che era colpa dei miei conflitti interiori se la malattia peggiorava. Un’altra soluzione per superare la malattia era fare sesso a volontà, con il primo arrivato, anche a pagamento. All’inizio ero come imbambolata. Mi ha addirittura convinta a dimettermi dalla cooperativa dove lavoravo, perché mi diceva che non era il lavoro adatto a me. Poi, quando è arrivata a minacciarmi dicendomi che se non avessi più seguito i suoi corsi mio padre sarebbe morto, ho capito che ero arrivata a un punto di non ritorno e ho mollato tutto». Per il suo lavoro la Dettori e i colleghi si facevano pagare bene. «Ho seguito un corso a Milano un fine settimana e ho pagato 420 euro», ha confessato una signora di Milano che, però, non si è fatta convincere dall’architetto orgolese. «Ci hanno portato in una sala oscura per introiettare le onde delta», ha ricordato sorridendo. La Dettori si improvvisava anche consulente matrimoniale. «Ero in crisi con mio marito e ci siamo rivolti a lei per risolvere i nostri problemi di coppia. Ci ha ricevuto singolarmente, per diversi mesi, una volta la settimana. La parcella? 100 euro la settimana, 50 per me e 50 per mio marito. Poi alla fine non avevamo più soldi e ci ha liquidato». Lucia Dettori, assistita dagli avvocati Angelo Magliocchetti, Mario Lai e Giorgio Piazzese, non ha alzato neanche un sopracciglio di fronte alle accuse che le venivano rivolte dalle sue ex pazienti. Il prossimo round il 9 novembre.

 

FONTE: LA NUOVA SARDEGNA

http://lanuovasardegna.gelocal.it/nuoro/cronaca/2016/10/13/news/nuoro-processo-alla-guru-i-testi-cosi-ci-curavano-con-le-onde-delta-1.14244027

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...