I Testimoni di Geova, le trasfusioni di sangue e i privilegi dei fondamentalisti

Giovedì, 20 ottobre 2016

Da Il Giornale del Quebèc

I PRIVILEGI DEI FONDAMENTALISTI

 

di Loïc Tassé 

(Traduzione italiana a cura favisonlus)

Risultati immagini per trasfusioni di sangue

Secondo i fatti riportati dai diversi media, Eloise Dupuis è morta per emorragia dopo il taglio cesareo, seguito da un intervento di isterectomia. La signora Dupuis era testimone di Geova. Sempre secondo le accuse, era circondata da diversi testimoni di Geova che le avrebbero impedito di ricevere trasfusioni di sangue di cui aveva bisogno, o convincendola a non riceverla, o intimorendo il personale medico, oppure entrambe le cose. Il ministro Barrette sostiene che secondo le sue fonti,  la paziente aveva dato il suo consenso informato.

La questione va oltre il caso della signora Dupuis.

Credenze da denunciare

Quando le fedi religiose causano la morte, devono essere denunciate.  Quando le persone in nome di queste credenze religiose causano la morte di qualcuno, devono essere processate per omicidio colposo.

Mai nelle nostre democrazie la  libertà di culto ha incluso il diritto di uccidere o di far uccidere qualcuno.

Paradossalmente, la libertà di espressione permette di diffondere le idee più stupide, comprese quelle che possono causare la morte. Paradossalmente, i pazienti possono decidere di accettare o rifiutare i trattamenti terapici che i medici offrono loro, anche se non hanno più il giudizio necessario per prendere tale decisione. Questa  libertà di espressione e questa libertà di scegliere il trattamento medico non sono rovesciabili. In caso contrario, la libertà di espressione e la libertà di disporre del proprio corpo sarebbero gravemente minate.

Eloise Dupuis aveva il diritto di rifiutare le cure. I Testimoni di Geova hanno il diritto di rivendicare tutte le stupidaggini che vogliono sulla trasfusioni di sangue. Ma questa libertà implica anche una responsabilità. Nel caso della signora Dupuis, è possibile che dei testimoni di Geova abbiano intimidito i medici o abbiano molestato la signora Dupuis. Dovrebbero essere i tribunali a decidere.

Rimuovere i privilegi

Al di là di questa morte incomprensibile e deplorevole, si pone un’altra domanda. Ed è di natura politica. I gruppi religiosi le cui credenze religiose causano direttamente la morte devono continuare ad essere esenti dalle imposte?

Le esenzioni fiscali delle organizzazioni religiose non sono diritti, ma privilegi. Questi privilegi sono concessi a queste organizzazioni, perché sono impegnate per la comunità intorno a loro, perché fanno un lavoro che lo Stato non può facilmente compiere, o circa,  oppure con costi molto più elevati rispetto a quelli delle organizzazioni religiose .

Ma quando una organizzazione religiosa promuove attivamente pratiche che mettono a repentaglio la vita e la sicurezza dei suoi fedeli, il governo  deve offrire il privilegio di non pagare le tasse? La risposta è chiaramente no.

Dato il danno che alcune credenze dei Testimoni di Geova stanno causando ai loro fedeli, l’organizzazione religiosa non dovrebbe più godere delle esenzioni fiscali né ricevere alcun sussidio di sorta con i nostri soldi. Loro sono liberi di continuare a diffondere le loro credenze, i loro membri liberi di rifiutare il trattamento medico sulla base di folli superstizioni. Ma non con i soldi dei cittadini. Che paghino le tasse.  Per il fatto che alcune delle loro credenze sono contro i fondamenti stessi delle nostre democrazie, dei quali uno dei più importanti è quello di preservare la vita e la sicurezza dei cittadini. Perché non pagare le tasse è un privilegio che si merita, non un diritto per chiunque

Altre organizzazioni  potrebbero esserne oggetto

Naturalmente, questa logica non vale solo per i Testimoni di Geova.  Potrebbe essere estesa  ad altre organizzazioni religiose fondamentaliste che si oppongono alla democrazia o alle più elementari regole della vita sociale, come è riconosciuto dalla maggior parte delle persone. Ancora una volta, un privilegio non è un diritto. Se i nostri politici avessero un po’ di coraggio, priverebbero del privilegio organizzazioni religiose fondamentaliste di tale genere. Ma spesso si sentono preda di piccoli gruppi elettorali, o peggio, sono essi stessi vittime di un concetto del diritto prossimo alla credenza.

 

 FONTE: LE JOURNAL DE QUEBEC

http://www.journaldequebec.com/2016/10/20/les-privileges-des-fondamentalistes

 

NOTA: LOÏC TASSÉ, autore dell’articolo, è Professore presso il dipartimento di scienze politiche dell’Università di Montreal

 

 

, , , , , , , , , , , , , , , ,

  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Abuse Tracker

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

il Blog di Daniele Barbieri & altr*

"Per conquistare un futuro bisogna prima sognarlo" (Marge Piercy)

GeoPoliticaMente

"Siamo tutti sotto lo stesso cielo, ma non tutti abbiamo lo stesso orizzonte" (K. Adenauer)

Penelope Italia - Associazione Nazionale delle famiglie e degli amici delle persone scomparse Onlus

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

psicosi2012

Le risposte della scienza alle profezie del 2012

MedBunker - Le scomode verità

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

L'inferno degli Angeli

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

CrimeVictimPsicantropos

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

Skeptic.com

Promoting Science and Critical Thinking

Home - F.A.V.I.S.

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

Sito ufficiale del Ce.S.A.P - Centro Studi Abusi Psicologici (R) - Home Page

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

LARGANTZA-Asociación Vasca contra el Sectarismo (Federada a RedUNE)

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

AIIAP

ASISTENCIA | FORMACIÓN | PREVENCIÓN

sentenze cassazione

Informazione giuridica a portata di click...

BRAINFACTOR

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

State of Mind

Psicologia, Psicoterapia, Psichiatria, Neuroscienze.

EducaSectas

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

Tre grandi passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d’amore, la ricerca della conoscenza e una struggente pietà per le sofferenze dell’umanità

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: