COMUNITA’- SETTA FORTETO. Interrogazione dell’on. Deborah Bergamini

 ATTO CAMERA

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/16272

Dati di presentazione dell’atto
Legislatura: 17
Seduta di annuncio: 779 del 12/04/2017
Firmatari
Primo firmatario: BERGAMINI DEBORAH
Gruppo: FORZA ITALIA – IL POPOLO DELLA LIBERTA’ – BERLUSCONI PRESIDENTE
Data firma: 12/04/2017
Elenco dei co-firmatari dell’atto
Nominativo co-firmatario Gruppo Data firma
COZZOLINO EMANUELE MOVIMENTO 5 STELLE 12/04/2017
Destinatari
Ministero destinatario:
  • MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA’ CULTURALI E DEL TURISMO
Attuale delegato a rispondere: MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA’ CULTURALI E DEL TURISMO delegato in data 12/04/2017
Stato iter:

IN CORSO

Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-16272

presentato da

BERGAMINI Deborah

testo di

Mercoledì 12 aprile 2017, seduta n. 779

BERGAMINI e COZZOLINO. — Al Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo . — Per sapere – premesso che:
la comunità agricola Il Forteto era una struttura destinata ad accogliere minorenni in condizioni di disagio che si trova in provincia di Firenze che si presentava come una comunità produttiva e alternativa alla famiglia tradizionale;
in realtà sia la struttura che uno dei suoi fondatori, Rodolfo Fiesoli sono stati al centro di vicende giudiziarie legate allo sfruttamento minorile e agli abusi sessuali: il 17 giugno 2015 infatti Fiesoli è stato condannato a 17 anni e mezzo di reclusione per maltrattamenti e abusi sessuali, pena ridotta nel luglio 2016 dai giudici di secondo grado a 15 anni e 10 mesi;
la vicenda scosse fortemente la Toscana al punto che la regione si costituì parte civile nel processo e in merito furono istituite due commissioni regionali d’inchiesta;
la vicenda i giornalisti Francesco Dini e Duccio Tronci hanno scritto un libro «Setta di Stato – Il caso Forteto», edito dalla casa editrice AB, che avrebbe potuto essere presentato al Salone del libro di Torino che si terrà dal 18 al 22 maggio prossimi se la regione Toscana, regione ospite della trentesima edizione del festival, non avesse negato all’associazione Toscanalibri, che avrà uno spazio per la presentare la propria produzione letteraria incentrata proprio sulla Toscana, l’autorizzazione alla presentazione;
«Setta di Stato – Il caso Forteto» è un’inchiesta giornalistica sulla comunità del Forteto, allora guidata dal «profeta» Rodolfo Fiesoli, che racconta della vita nella struttura attraverso le testimonianze dirette di chi, da bambino, ha vissuto l’incubo dell’affidamento alla comunità;
il Salone del Libro di Torino è promosso dalla Fondazione per il libro, la musica e la cultura che annovera tra i suoi soci fondatori anche il Ministero dei beni culturali e delle attività culturali e del turismo; tra gli obiettivi che si propone la Fondazione ci sono collaborazioni con enti pubblici in favore della diffusione della cultura;
il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, così come altre alte cariche dello Stato compaiono inoltre in qualità di partner istituzionali della manifestazione che, tra gli obiettivi che si propone, annovera anche quello di costituire una grande kermesse culturale;
la diffusione della cultura non può prescindere dalla libera circolazione delle idee, ma soprattutto non può prescindere dalla circolazione delle informazioni, dal coraggio della trasparenza e dal rifiuto di qualsiasi forma di censura –:
quali iniziative intenda adottare il Ministro interrogato, per quanto di competenza e in considerazione del ruolo non solo istituzionale che ricopre nella realizzazione del Salone del Libro di Torino, al fine di impedire che siano adottati filtri censori su ciò che può o non può essere presentato al festival e al fine di sostenere una diffusione della cultura e delle informazioni che tenga conto anche degli aspetti critici e delle vicende meno edificanti della storia del nostro Paese.
(4-16272)

 

 

FONTE: CAMERA DEI DEPUTATI

http://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=4/16272&ramo=CAMERA&leg=17

 

NOTA: Sulla vicenda, vedi anche dichiarazione dell’on. Bergamini al link d seguito

http://www.gonews.it/2017/04/13/libro-sul-forteto-escluso-dal-salone-torino-bergamini-fi-decisione-grave/

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...