PETIZIONE. “Radio radicale oscura convegno della Polizia di Stato sul pericolo delle sette criminali”. Firma anche tu contro questa censura

17 Maggio 2019

Radio radicale censura convegno della Polizia di Stato sul pericolo delle sette criminali
Difendi il tuo diritto a essere informato

DIFENDI IL TUO DIRITTO A ESSERE INFORMATO

 

Indirizzata a:

Presidente Camera dei Deputati, Roberto FICO

Presidente del Senato della Repubblica, Maria Elisabetta CASELLATI

Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica, Giuseppe CONTE

Ministro della Giustizia, Emilio BONAFEDE

Ministro dell’Interno, Matteo SALVINI

Ministro dello Sviluppo Economico, Luigi DI MAIO

 

In data 9 Novembre 2018, presso l’aula Giubileo dell’Università Lumsa, aveva luogo il Convegno “La Trappola delle sette” organizzato dalla Polizia di Stato in collaborazione con l’Associazione Papa Giovanni XXIII

l’evento, per l’evidente rilevanza del tema trattato, vedeva la partecipazione, unitamente agli esperti del settore, della dott.ssa Francesca Capaldo, Vice Questore aggiunto del Servizio Centrale Operativo della polizia e responsabile della Squadra antisette, nonché di rappresentanti della Magistratura e, in qualità di invitato, dello stesso Ministro dell’Interno

 

oggetto degli interventi, come si legge sul sito internet dell’Università Lumsa era “Richiamare l’attenzione sui pericoli delle sette criminali, su chi si avvale della manipolazione mentale, approfittando della difficoltà psicologica o della fragilità anche momentanea delle persone (dovuta ad un lutto, a difficoltà economiche o a un dolore sentimentale), per affermare una posizione di potere e perseguire illeciti vantaggi economici o sessuali”

 

come già precedentemente emerso, sia in seno alla “Indagine conoscitiva sul fenomeno della manipolazione mentale dei soggetti deboli, con particolare riferimento al fenomeno delle cosiddette sette”, che dall’attività investigativa svolta dalle forze dell’ordine e dalla magistratura, veniva ancora una volta ribadito come l’azione di contrasto al fenomeno risulti a tutt’oggi particolarmente problematica, stante la mancanza nel nostro ordinamento giuridico di una specifica fattispecie delittuosa e in considerazione del fatto che condotte manipolatorie difficilmente risultino sussumibili nella fattispecie di altra norma giuridica proibitiva

https://www.senato.it/Leg16/3525?indagine=517

il citato convegno, registrato e diffuso online da Radio radicale, a pochi giorni dalla messa in onda veniva totalmente oscurato ed espunto dal palinsesto, senza renderne pubblicamente note le ragioni, né a oggi risulta più visibile sul sito della radio, neanche nella forma di trascrizione degli interventi. Contestualmente risultano inspiegabilmente scomparsi tutti i riferimenti in rete relativi alle riprese filmiche effettuate da Radio radicale, residuando unicamente l’intervento, al suddetto Convegno, del premier Matteo Salvini, postato dal medesimo sul suo canale youtube e tratto da CORRIERE TV

https://www.radioradicale.it/scheda/557008/la-trappola-delle-sette

https://www.youtube.com/watch?v=qkEh7bwSfyo

tale fatto appare non poco sconcertante osservato che la storica emittente non risulta, peraltro, aver MAI dato voce a quelle associazioni di informazione sul fenomeno e di tutela delle vittime attive da lungo tempo sul territorio e delle quali parlamentari di schieramenti trasversali, nel corso delle varie legislature, hanno puntualmente messo in risalto l’azione meritoria anche in termini di integrazione nonché, spesso, di vera e propria supplenza dell’azione pubblica;

l’art.21 della Costituzione sancisce che “tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero, con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure”

i fatti qui esposti costituiscono un gravissimo, arbitrario e inaccettabile esempio di censura del libero pensiero, a scapito dell’intera collettività e a fronte di alcuna ufficiale giustificazione per l’utenza di un servizio che gode di finanziamenti pubblici

 

CONTRO QUESTO GRAVE ATTO DI CENSURA CHIEDIAMO ANCHE LA TUA PREZIOSA COLLABORAZIONE. E’ SUFFICIENTE COLLEGARSI AL LINK DI SEGUITO E CLICCARE SUL TASTO “FIRMA LA PETIZIONE”

https://www.change.org/p/ministro-della-giustizia-emilio-bonafede-radio-radicale-censura-convegno-della-polizia-di-stato-sul-pericolo-delle-sette-criminali

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...